Lombardia: in giunta entrano Colli e Aprea, via Buscemi e Magnano

mercoledì 8 febbraio 2012


ZCZC ASC0253 1 POL 0 R01 / LK XX ! 1 X

(ASCA) - Milano, 8 feb - Rimpasto per la giunta regionale della Lombardia. Al Pirellone arrivano due assessori 'rosa': Valentina Aprea, che ottiene le deleghe all'istruzione, formazione e cultura, e Ombretta Colli, che si occupera' di pari opportunita', moda e design. Due new entry che prendono il posto di Massimo Buscemi e Francesco Magnano. Riformulata anche la delega di Gianni Rossoni, che d'ora in avanti sara' competente su occupazione e politiche per il lavoro.    E' questa la conseguenza della stretta operata dal presidente Roberto Formigoni, che ha imposto ai componenti della sua giunta di rinunciare a ogni eventuale incarico esterno alla politica. ''I membri di giunta - ha spiegato il governatore - devono svolgere loro attivita' a tempo pienmo senza altri incarichi''. Un modo per ''sottolineare come chi fa politica deve dedicare esclusivamente la propria attivita' al servizio dei cittadini''. Proprio da questo dipende il passo indietro fatto da alcuni ex assessori: ''Massimo Buscemi e Francesco Magnano - ha chiarito ancora Formigoni - hanno preferito dedicarsi alla loro libera attivita' professionale. Mi hanno ringraziato per l'esperienza fatta in Regione e hanno deciso di lasciare la giunta''. Al Pirellone entra anche Giuseppe Grechi: il magistrato, ex presidente della Corte d'Appello di Milano, assume il ruolo di sottosegretario alla trasparenza, con il compito di sovraintendere tutte le attivita' di controllo della giunta.    Soddisfatto Formigoni: ''Con le decisioni di oggi - ha sottolineato - rendiamo ancora piu' forte la giunta regionale e il nostro governo''. Il governatore si e' soffermato in particolare sulle cause che hanno determinato il rimpasto in Lombardia: ''Siamo l'unica Regione in Italia che chiede ai propri membri l'esclusivita' del rapporto''. fcz/ 081729 FEB 12 

NNNN