PROVINCE: REGIONI, RIFORMA CONFUSA CHE NON PRODUCE RISPARMI

giovedì 19 aprile 2012



ZCZC4512/SXA
XCI84505
R POL S0A QBXB

ASSESSORE COLOZZI, ASSUMEREMO UNA INIZIATIVA POLITICA
   (ANSA) - ROMA, 19 APRILE - La riforma delle Province sta
procedendo ''in modo confuso'' e le Regioni ''assumeranno una
iniziativa politica'' dal momento che il Codice delle Autonomie
in elaborazione non sta tenendo conto delle osservazioni dei
governatori. A dirlo e' l'assessore al Bilancio della Regione
Lombardia e coordinatore della Commissione Bilancio della
Conferenza delle Regioni, Romano Colozzi.
    ''Meglio sarebbe stata la proposta avanzata dall'Upi - ha
osservato Colozzi - che si era detta disponibile a ridurre il
numero delle Province. Questo, tra l'altro, avrebbe comportato
una effettiva diminuzione delle spese. La Provincia che sta
venendo fuori dalla proposta del Governo e' uguale a quella di
adesso, se non piu' forte, e ha perso l'elezione diretta con un
risparmio di meno di 100 milioni annui''. Inoltre la bozza del
governo ribadisce la possibilita' di manovrare la fiscalita'
''con una previsione di dubbia legittimita' costituzionale''.
Insomma, ''si stanno stratificando delle norme che non vanno
nella direzione della chiarezza ne' sulle Province ne'
sull'associazionismo, con il rischio di aumentare il contenzioso
istituzionale, che e' l'ultima cosa di cui l'Italia ha
bisogno''.  (ANSA)

     VR
19-APR-12 15:12 NNN