COSTI POLITICA: QUAGLIARIELLO, ABOLIRE FINANZIAMENTI PARTITI

mercoledì 22 maggio 2013



ZCZC4859/SXA
XPP20804
U POL S0A QBXB

MA COSTO DEMOCRAZIA NON VA DISCONOSCIUTO MA RESO SOSTENIBILE
(ANSA) - ROMA, 22 MAG - Si impone una ''rivisitazione dei
costi della politica e in particolare dei suoi meccanismi di
finanziamento''. Ma ''la democrazia ha un costo che, per una sua
parte incomprimibile, non puo' essere disconosciuto''. Cosi' il
ministro Gaetano Quagliariello. ''Se dunque da un lato deve
essere abrogata l'attuale legge sul finanziamento ai partiti,
dall'altro e' necessario definire nuovi meccanismi che rendano
tale costo sostenibile''. (SEGUE)

KYV
22-MAG-13 15:12 NNN
ZCZC5057/SXA
XPP21007
R POL S0A QBXB
COSTI POLITICA: QUAGLIARIELLO, ABOLIRE FINANZIAMENTI PARTITI (2)

(ANSA) - ROMA, 22 MAG - I costi della politica vanno rivisti
''secondo canoni di sobrieta' e trasparenza'', sottolinea
Quagliariello. ''Diversi sono gli interventi possibili. Occorre
ad esempio ricondurre i rimborsi elettorali alla loro reale
funzione: non finanziamento elettorale mascherato, ma rimborso
effettivo commisurato nei tempi e nelle misure alle spese
sostenute e documentate per la campagna elettorale''.
''Quanto invece alle necessita' strutturali dei partiti, si
impongono interventi fiscali e di semplificazione che
incentivino la partecipazione diretta dei cittadini al
finanziamento della politica. Infine, appare opportuno che lo
Stato sostituisca l'erogazione diretta di denaro con la
fornitura di servizi in ogni caso in cui cio' sia possibile'',
aggiunge il ministro delle Riforme.
''Il vero rischio da scongiurare e' quello di un cattivo
finanziamento - conclude - Oltre al dato quantitativo,
altrettanto importante e' la questione dei criteri e delle
modalita' per l'utilizzo delle risorse. La completa assenza di
regole in proposito ha reso possibile e in qualche modo favorito
il diffondersi di gestioni opache e 'autoreferenziali'''.(ANSA).

KYV
22-MAG-13 15:27 NNN