Mattarella:Presidente Calabria, ha grande rettitudine morale

sabato 31 gennaio 2015


ZCZC6260/SXR OCZ39085_SXR_QBXU R POL S45 QBXU

   (ANSA) - CATANZARO, 31 GEN - "Sergio Mattarella rappresenta l'espressione più alta di quella classe dirigente meridionale che non si è arresa di fronte alla complessità del Mezzogiorno". E' quanto ha affermato il presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, circa l'elezione del Capo dello Stato di cui è stato Grande Elettore, in rappresentanza della Calabria.    "Un uomo dalla grande rettitudine morale - ha aggiunto - e dalla coerenza inestimabile, sempre leale alla Costituzione. La sua elezione deve rappresentare, per ognuno di noi, un esempio ed un monito alla riscoperta del Mezzogiorno e della Politica, nella sua accezione più alta e più nobile di servizio al Paese. Al nuovo Presidente della Repubblica giungano gli auguri affettuosi di tutti i calabresi che in lui, ne siamo certi, troveranno sempre un interlocutore attento e sensibile ai problemi della loro terra".    Nel corso della votazione odierna il presidente della giunta regionale calabrese ha incontrato nell'aula il "suo grande amico, ora presidente emerito della Repubblica, Giorgio Napolitano, con il quale - è scritto in una nota - si è intrattenuto cordialmente e con il quale ha parlato soprattutto della Calabria e del Mezzogiorno".    "Chiusa la parentesi 'romana' dedicata all'elezione del Capo dello Stato, la settimana che si aprirà lunedì prossimo - prosegue - sarà cruciale per la giunta regionale calabrese. Oliverio, infatti, avvierà quella che è stata annunciata come una vera e propria rivoluzione della macchina burocratica calabrese, procedendo al cambio dei vertici degli enti collegati alla Regione e alla riduzione dei Dipartimenti. Tra le altre novità è prevista anche la nomina di un Comitato Giuridico di cui faranno parte docenti universitari ed esperti amministrativisti che avrà il compito di supportare la burocrazia regionale". (ANSA).

     COM-LE/FLC 31-GEN-15 18:57 NNN