QUIRINALE. SERRACCHIANI: GRANDE DISCORSO DI CORAGGIO E SPERANZA

martedì 3 febbraio 2015


ZCZC DIR0097 3 POL  0 RR1 / DIR 

 

(DIRE) Roma, 3 feb. - "Mi ha colpito la profondita' delle sue parole, la capacita' di rivolgersi in modo semplice al popolo italiano. Un grande discorso, fatto di sensibilita' e di speranza". Lo ha detto la presidente della Regione, Debora Serracchiani, commentando l'intervento pronunciato dal nuovo Capo dello Stato, Sergio Mattarella, in occasione del suo giuramento davanti alle Camere.    La presidente Serracchiani ha seguito l'intervento del Capo dello Stato in diretta durante la seduta del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, che ha interrotto i suoi lavori per collegarsi con il Parlamento.    "Ho apprezzato- ha detto Serracchiani- l'attenzione alla Carta Costituzionale e nello stesso tempo alla necessita' delle riforme costituzionali, per aggiornare e ammodernare la nostra democrazia. E ho apprezzato la sua attenzione a tutti gli scenari, da quelli interni a quelli e internazionali, con il riferimento ai nostri Maro' e ai nostri cooperanti che prestano volontariamente la loro opera in luoghi martoriati dalla guerra".    "Mi ha colpito- ha aggiunto- la sensibilita' che ha dimostrato per le difficolta' che il popolo italiano sta attraversando, una sensibilita' accompagnata dalla speranza che tutti, e in particolare i giovani, possano ritrovare un futuro migliore. Il Presidente Mattarella ha voluto richiamare il principio dell'unita' nazionale sottolineando che dare un futuro al Paese deve essere un patrimonio comune, un compito di tutti, e non solo della politica, che avra' comunque il ruolo fondamentale di riavvicinare i cittadini alle istituzioni".    Secondo Serracchiani "la garanzia offerta da Mattarella sul suo ruolo di arbitro e' stato un segnale estremamente importante, che auspico aiuti la serenita' del dibattito politico".    "Il richiamo ai diritti, alla tolleranza e ai principi inderogabili del vivere civile sul piano nazionale e internazionale- ha concluso- ci convince che il Presidente sara' punto di riferimento anche per aiutare l'Unione Europea a non perdere il senso della proprio missione".   (Com/Vid/ Dire) 11:49 03-02-15

NNNN

NNNN