Regioni: emanati sempre meno regolamenti, specialità in testa

giovedì 19 marzo 2015




ZCZC
TM News
PN_20150319_01010
4 cro gn00 rg00 XFLA

Regioni: emanati sempre meno regolamenti, specialità in testa
Nel 2013 ok a 398 testi

Roma, 19 mar. (askanews) - Le Regioni hanno emanato, nel 2013,
complessivamente 398 regolamenti: 141 dalle Regioni ordinarie e
257 dalle Regioni speciali.
Si registra una diminuzione di 91 unità rispetto ai 489
regolamenti emanati nel 2012. E' quanto emerge dal rapporto 2014
sulla legislazione tra Stato, Regioni e Unione europea che è
stato presentato questo pomeriggio alla Camera.La diminuzione è avvenuta
 soprattutto nelle specialità con 77
regolamenti in meno (257 contro 334 del 2012). Nelle Regioni
ordinarie il dato si è contratto, invece, di 14 unità (141 contro
155 del 2012). Come sempre, comunque, il ricorso ai regolamenti
rimane maggiormente consistente nella Regione Friuli Venezia
Giulia e nelle due Province autonome di Bolzano e di Trento, ma
anche alcune tra le Regioni ordinarie mostrano, ormai da anni e
in modo significativo rispetto al passato, maggiore attenzione
per la fonte secondaria.
La diminuzione del peso dei regolamenti è messa in evidenza anche
dalle dimensioni degli atti in articoli. Pur registrando le
Regioni speciali 721 unità in più rispetto alle Regioni ordinarie
(2.199 articoli contro 1.478), il dato risulta decisamente
inferiore rispetto a quello del 2012, quando gli articoli dei
regolamenti risultavano 2.671 nelle specialità e 1.621 nelle
Regioni ordinarie pari, dunque, a 1.050 unità in più.

Rus

19-mar-15 16.07
NNNN