Autonomie: Ugo Rossi, garantire specificità di ciascuno

giovedì 18 giugno 2015



ZCZC3155/SXR
OTN66926_SXR_QBJC
R REG S41 QBJC

(v. Regioni: al via Commissione per...' delle 16.15 circa)
(ANSA) - TRENTO, 18 GIU - Un meccanismo pattizio nella
revisione degli Statuti delle Regioni speciali "è chiaro sia
un'esigenza comune a tutte le Speciali, ma per quanto riguarda i
contenuti in termini di difesa e potenziamento delle competenze,
i rapporti fra Autonomie speciali e lo Stato dovranno garantire
le specificità e le peculiarità di ciascuna regione e provincia
autonoma". Ad affermarlo, dopo l'incontro di stamani a Roma in
materia, è il governatore trentino, Ugo Rossi.
La revisione o la modifica dello Statuto, come evidenzia una
nota della Provincia autonoma di Trento, richiedono un quadro di
procedure certe. Il principio da garantire è dunque quello per
il quale le modifiche devono avvenire solo attraverso l'intesa
espressa dai consigli provinciali e regionali interessati. Sulla
base di questo principio, già contenuto nella clausola di
salvaguardia che il Governo si è impegnato a garantire nel
progetto di legge di riforma costituzionale in corso, oggi il
sottosegretario agli affari regionali Gianclaudio Bressa, anche
recependo le richieste espresse dai presidenti Rossi e
Kompatscher lo scorso maggio al premier Matteo Renzi, ha
formulato alle regioni a Statuto speciale la proposta di formare
un'apposita commissione che lavori alla stesura di un testo il
quale sancisca definitivamente il meccanismo pattizio,
definendone la proceda applicativa. I lavori preparatori
dovrebbero concludersi durante l'estate.(ANSA).

TOM-COM
18-GIU-15 17:36 NNN


ZCZC1877/SXA
XCI65189_SXA_QBXB
R POL S0A QBXB
Regioni: al via Commissione per revisione Statuti Autonome
Tema al centro incontro tra Bressa e i governatori
(ANSA) - ROMA, 18 GIU - Definire nuove regole comuni per la
revisione degli Statuti delle Autonomie speciali e modalità più
semplici ed efficaci per l'utilizzo delle norme di attuazione
allo scopo di rendere più flessibili gli Statuti.
È il tema al centro dell'incontro tra il sottosegretario agli
Affari regionali Gianclaudio Bressa e i rappresentanti delle
Regioni a Statuto Speciale, tra cui Debora Serracchiani,
presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Augusto
Rollandin, presidente della Valle d'Aosta, Francesco Pigliaru,
presidente della Sardegna, Ugo Rossi, presidente della Provincia
autonoma di Trento, Arno Kompatscher, presidente della Provincia
autonoma di Bolzano e Maria Lo Bello, vice presidente della
Regione Sicilia.
Il confronto, che ha avuto luogo in tarda mattinata nella
sede del Dipartimento Affari regionali, si è concluso con la
decisione di istituire una Commissione Stato-Regioni a Statuto
speciale incaricata di avviare un lavoro preparatorio.(ANSA).

VR-COM
18-GIU-15 16:17 NNN