Errani: Pittella, 'ero sicuro che la verità sarebbe tornata'

giovedì 18 giugno 2015



ZCZC2568/SXR
OPZ60958_SXR_QBXD
R POL S44 QBXD

Il governatore lucano, 'sue doti di nuovo a servizio cittadini'
(ANSA) - POTENZA, 18 GIU - "Ho sempre nutrito la certezza che
Vasco Errani fosse stato condannato ingiustamente per 'falso
ideologico' dalla Corte di Appello di Bologna, dopo
l'assoluzione decretata dai giudici di primo grado. La sentenza
con la quale la Cassazione ha annullato la condanna,
ristabilisce la verità dei fatti e restituisce a Vasco l'onore e
la dignità che sono propri di una persona perbene, da sempre
impegnata a servire le istituzioni e a perseguire il bene
comune".
Lo ha detto, in una dichiarazione, il presidente della
Regione Basilicata, Marcello Pittella (Pd): "Le Regioni italiane
e non solo l'Emilia-Romagna - ha aggiunto - devono molto a Vasco
Errani, per il ruolo forte, autorevole che egli ha svolto per
anni alla guida della Conferenza delle Regioni. E credo di
interpretare il pensiero di molti miei colleghi governatori,
dicendo che la sua esperienza, unita ad una sperimentata
capacità amministrativa oltre che ad una riconosciuta onestà
intellettuale e morale, debbano essere di nuovo poste al
servizio dei cittadini e del Paese". (ANSA).

RES
18-GIU-15 12:15 NNN