P.A.: Madia, riforme passano anche attraverso ascolto enti locali

lunedì 19 giugno 2017



ZCZC
AGI0373 3 ECO 0 R01 /

(AGI) - Bari, 19 giu. - "Riformare non significa fare una legge
e il giorno dopo dire che la riforma e' fatta. La missione non
e' compiuta, ma inizia con il processo lungo e faticoso
dell'attuazione e dell'implementazione che va curato e
monitorato attraverso l'ascolto degli enti locali". A dirlo,
Marianna Madia, ministro della Pubblica Amministrazione, a
Bari, dopo un incontro tecnico con i rappresentati dei 41
comuni dell'Area Metropolitana di Bari, guidati da Antonio
Decaro, sindaco di Bari e presidente nazionale dell'Anci.
Nell'occasione e' stato fatto il punto su diversi tavoli
tecnici dell'attuazione del Piano dell'Area Metropolitana
barese, una fra le piu' vaste d'Italia. Madia, rispondendo a
domande dei giornalisti, ha fatto il punto sull'attuazione
della riforma della pubblica amministrazione.
"Il processo - spiega - passa attraverso l'ascolto degli
enti locali che devono attuare le norme, anche umilmente
cambiando e modificando le cose che emergono come ombre".
Riferendosi all'incontro nel capoluogo pugliese, "qui
c'erano i diversi comuni che fanno parte della citta'
metropolitana e questo e' un punto fondamentale per
l'attuazione della riforma", osserva il ministro. "Si dice
pubblica amministrazione, ma in realta' ci sono diecimila
amministrazioni. Nel portare avanti innovazioni, cambiamenti
positivi per i cittadini, se i Comuni non lavorano insieme c'e'
il rischio di avere problemi", conclude Madia. (AGI)
Ba2/Lil
191528 GIU 17

NNNN