REGIONE EMILIA-R. LUCARELLI A CAPO FONDAZIONE VITTIME REATI/FT

venerdì 28 luglio 2017



ZCZC
DIR0527 3 POL 0 RR1 R/EMR / BOL MPH/TXT

E BONACCINI ANNUNCIA: L'ANNO PROSSIMO STANZIEREMO PIÙ RISORSE.

(DIRE) Bologna, 28 lug. - La Fondazione emiliano-romagnola per le
vittime dei reati, che dal 2005 ad oggi ha accolto 281 istanze,
aiutato 561 persone (la meta' delle quali minori) ed erogato
oltre due milioni di euro, ha un nuovo presidente. Si tratta
dello scrittore, e conduttore televisivo, Carlo Lucarelli, che
succede al giornalista, e senatore, Sergio Zavoli, che aveva
guidato la Fondazione dalla sua istituzione, avvenuta
nell'ottobre del 2004.
La nomina di Lucarelli e' stata svelata nel corso di una
conferenza stampa in viale Aldo Moro, a cui hanno partecipato lo
stesso scrittore, e il presidente della Regione Stefano
Bonaccini. Proprio Bonaccini tiene a ringraziare Lucarelli
"perche', nonostante i suoi tanti impegni, si e' messo a
disposizione, ovviamente a titolo gratuito, per ricoprire questo
incarico", e fa sapere che "nel 2017 sono gia' 10 le istanze
presentate alla Fondazione, tra cui spicca quella, gia' accolta,
di Gessica Notaro, la ragazza riminese sfregiata con l'acido
dall'ex", che ricevera' 10.000 euro. Da parte sua, Lucarelli si
dice "orgoglioso di succedere a Zavoli, che considero un
maestro", aggiungendo che "lavorare per la Fondazione mi
permettera' di vedere certe storie dalla parte delle vittime,
mentre nei romanzi e in tv si tende a concentrarsi su chi
commette i reati". Finora, ricorda la Regione, la Fondazione -che
si occupa di aiutare le vittime dei reati ad affrontare
necessita' come "l'affitto o il mutuo di un'abitazione, le cure
mediche e altro ancora- "ha aiutato 364 persone, 247 donne e 117
uomini (di cui 264 adulti e 100 minori) come vittime dirette, e
in totale 561 persone (264 adulti e 297 minori)". E Bonaccini
assicura che con la prossima legge di bilancio "aumenteremo le
risorse, che nel 2016 sono state pari a 140.000 euro".
(Ama/ Dire)
14:22 28-07-17

NNNN


NNNN