+T -T


BOLOGNA. BONACCINI: INDEGNA AZIONE CONTRO SIMBOLI PARTIGIANI

giovedì 12 ottobre 2017

 

SINISTRA E ARCI: CLIMA INTOLLERABILE DI OLTRAGGIO A COSTITUZIONE

(DIRE) Bologna, 12 ott. - "Un'azione indegna". Stefano Bonaccini,

presidente della Regione Emilia-Romagna, condanna cosi' il raid

vandalico alla corona per i partigiani di via Andrea Costa con

danni alla vicina lapide. "La Resistenza al nazifascismo e la

lotta per la Liberazione sono alla base della nostra democrazia e

dell'Italia repubblicana, una verita' che non puo' essere messa

in discussione, tanto piu' colpendo simboli come la lapide in via

Andrea Costa", aggiunge Bonaccini esprimendo solidarieta'

all'Anpi Saragozza e di Bologna e confermando "l'impegno comune

per la memoria, l'anti-fascismo e la difesa dei valori

democratici e di liberta'".

In coro si scagliano contro il "grave atto", l'"offesa ai

valori della Resistenza e della lotta partigiana" e contro il

"clima intollerabile e di oltraggio alla Costituzione", anche

Sinistra italiana, Coalizione civica, Mdp, Liberta' e Giustizia,

Prc e Pci, Possibile, il Comitato per la democrazia

costituzionale, e l'Arci di Bologna chiedendo "di fermare con

tutti i mezzi democratici il fascismo che nelle sue

manifestazioni e' puro incitamento all'intolleranza, al razzismo

e all'odio". In un post su Facebook Coalizione civica parla di

"inquietanti presenze in citta' che continuano a prendersi spazi"

e ricorda "la presentazione blindata del fumetto su Ramelli, le

ronde di Forza Nuova alla Montagnola e con l'indegna parata

dietro la sigla criptofascista 'Bulagnna Dsdadet in piazza Trento

e Trieste".

(Mac/ Dire)

17:06 12-10-17

NNNN