P.a.: Rughetti, determinati a chiudere tutti i contratti

lunedì 5 febbraio 2018


(AGI) - Roma, 5 feb. -"Assoluta determinazione a chiudere e
firmare tutti i contratti in corso di negoziazione". E' questo
il messaggio trasmesso dal sottosegretario di Stato, Angelo
Rughetti, ai segretari generali di Cgil, Cisl e Uil incontrati
a Palazzo Vidoni, sede del ministero della Funzione Pubblica.
"Il Parlamento ha approvato la legge di bilancio a dicembre
e al 5 febbraio abbiamo gia' firmato il contratto per le
funzioni centrali e quello del comparto sicurezza", ha aggiunto
Rughetti. L'Aran, ha proseguito Rughetti, "sta lavorando
costantemente per definire le intese negli altri comparti con
l'obiettivo di dare a breve una giusta risposta a tutti i
lavoratori ed a tutte le lavoratrici. Sul comparto Sanita' si
sta lavorando insieme alle regioni per trovare soluzioni
tecniche che consentano di andare avanti e mettere l'Aran in
condizione di procedere. E possiamo dire che siamo vicini".
"Sul comparto della conoscenza", ha aggiunto a margine
della riunione il sottosegretario alla Presidenza del
consiglio, "comparto come noto molto complesso al suo interno,
il lavoro e' a uno stato piu' avanzato. Cosi' come per gli enti
locali, dopo il via libera all'atto integrativo, si puo' andare
avanti con meno ostacoli. Anche per i lavoratori non
contrattualizzati il lavoro procede; mercoledi' abbiamo
convocato le delegazioni rappresentative dei vigili del fuoco
per cercare di arrivare alla firma in breve tempo". "Abbiamo
lavorato in questi anni - ha conclsuo Rughetti - per poter dare
un contratto giusto a tutti i dipendenti pubblici. Prima con
l'accordo del 30 novembre 2016, poi con l'approvazione di nuove
disposizioni di legge e infine con gli stanziamenti finanziari
necessari. E' nostro interesse finire questo lavoro, bene e
presto". (AGI)
Red/Gio
051742 FEB 18