SICILIA: RINNOVO CONTRATTO REGIONALI, PRIMO INCONTRO ARAN-SINDACATI

venerdì 14 settembre 2018



ZCZC
ADN1080 7 ECO 0 ADN ECO RSI



Palermo, 14 set. (AdnKronos) - "Adesso che le presentazioni sono state
fatte, è tempo di spingere sull''acceleratore. Non possiamo più
procrastinare la firma del rinnovo del contratto dei regionali: i
dipendenti della pubblica amministrazione regionale e i cittadini, di
conseguenza, aspettano da troppo tempo il riconoscimento di diritti
che in altre regioni d''Italia sono acquisiti ormai da molto tempo". A
dirlo la Fp Cgil, la Cisl Fp e la Uil Fpl al termine dell''incontro di
questa mattina con i nuovi amministratori dell''Aran Sicilia: il
presidente Accursio Gallo e i componenti Giuseppe D''Appolito e Paolo
Cibin. "Abbiamo apprezzato la convocazione da parte dell''Aran,
arrivata anche in tempi relativamente brevi, perché è in questa sede
che dovremo arrivare finalmente al risultato dopo il lavoro svolto con
l''assessore Bernadette Grasso" dicono Gaetano Agliozzo, Clara Crocè e
Saro Napoli della Fp Cgil, Paolo Montera, Fabrizio Lercara e Paolo
Luparello della Cisl Fp, Vincenzo Tango, Luca Crimi e Alessandra Di
Liberto della Uil Fpl.
"Ci aspettiamo che adesso si proceda con celerità - proseguono -
perché i lavoratori, mortificati dall''assenza di riconoscimento, sono
ormai in uno stato di apatia diffusa". I sindacati hanno ribadito le
loro richieste: riclassificazione e riqualificazione del personale,
progressioni economiche, riconoscimento del diritto alla carriera,
rappresentanze sindacali unitarie, sedi virtuali di lavoro, merito e
produttività, ripristino delle corrette relazioni sindacali. "Ci
aspettiamo un contratto che sia valido e soddisfacente non solo dal
punto di vista economico, ma anche giuridico - dicono le parti sociali
-, perché da molto tempo i dipendenti regionali vivono ''sotto attacco''
da parte della stessa amministrazione, come è successo per esempio con
gli ultimi provvedimenti di mobilità".
L''incontro si è chiuso con la promessa da parte dell''Aran di
riconvocare al più presto i sindacati per continuare i lavori sulla
base di un calendario con cui affrontare i singoli temi.
(Loc/AdnKronos)
ISSN 2465 - 1222
14-SET-18 17:21
NNNN