Regioni: E-R, semplificazione, da 1971 cancellato 70% leggi

martedì 23 aprile 2019


 

(ANSA) - BOLOGNA, 23 APR - Prosegue l'attività di

semplificazione, sul fronte normativo, da parte dell'Assemblea

Legislativa dell'Emilia-Romagna. Nel 2018 - emerge dal 17/o

rapporto sulla legislazione della regionale - sono state 26 le

leggi approvate, e 48 quelle abrogate. Dal 1971 ad oggi è stato

cancellato circa il 70% delle leggi emanate.

Nel dettaglio - spiega una nota della stessa Assemblea - dal

1971 sono state promulgate 1.808 leggi, a fine 2018 ne erano in

vigore 556: le leggi abrogate (957) sono il 69% di quelle

emanate mentre quelle vigenti sono il 31%.

Lo scorso anno sono stati 27 i progetti di leggi presentati

per iniziativa della Giunta contro i 18 dei consiglieri. Per

quanto riguarda gli atti ispettivi, nel 2018 sono state

presentate 1.313 interrogazioni e 44 interpellanze. Sono state

694, invece, le richieste di accesso agli atti presentate dai

consiglieri (erano 640 nel 2015, 668 nel 2016 e 878 nel 2017),

che portano a 2.880 le istanze di accesso nei primi quattro anni

della legislatura, un numero superiore al totale delle istanze

presentate nel corso di tutta la legislatura precedente, ovvero

1.342.

Nel 2017, evidenzia ancora il rapporto, è stato avviato,

dalla Regione, il percorso per il riconoscimento di ulteriori

forme e condizioni di autonomia, secondo quanto previsto

dall'articolo 116, comma 3, della Costituzione, che ha visto

anche lo scorso anno l'approvazione da parte dell'Assemblea

legislativa di numerosi atti di indirizzo politico. (ANSA).

AG-COM

23-APR-19 13:22 NNN