AUTONOMIA: STEFANI"O SI RISPETTA PATTO NEL GOVERNO O MEGLIO SEPARARSI"

mercoledì 15 maggio 2019


ZCZC IPN 035
POL --/T

ROMA (ITALPRESS) - "Siamo a un bivio: e' giunto il momento in cui
i 5 stelle devono dire se vogliono davvero l'autonomia delle
Regioni o no. Altri rinvii, altri ostacoli per noi non sono piu'
accettabili. Siamo pronti a confrontarci con loro e con tutti,
anche in Parlamento. Ma un testo deve essere varato dal governo,
se restano i nodi politici vuol dire che qualcuno ha deciso
diversamente. E allora...". Lo dice in un'intervista al quotidiano
La Repubblica il ministro per gli Affari Regionali, Erika Stefani.
"Al presidente Conte, che e' un avvocato, un professore, un
giurista, ho esposto per l'ennesima volta il contenuto della
riforma e ho sottolineato la necessita' di rispettare la volonta'
popolare - aggiunge -. Invece qui sembra che la questione sia solo
di nostro interesse, quasi una bandiera di partito. Ci sono due
regioni che si sono espresse con un referendum plebiscitario, la
Lombardia e il Veneto. Il premier ha piena cognizione della
portata costituzionale della norma. Gli ho chiesto che vengano
sciolti i nodi che ormai sono tutti politici".
(ITALPRESS) - (SEGUE).
sat/red
15-Mag-19 09:09
NNNN


NNNN

2-
ZCZC IPN 036
POL --/T

"Io dico che pacta sunt servanda. Capisco i governatori, i nostri
Zaia e Fontana, ma anche il dem Bonaccini in Emilia-Romagna. Loro
ci hanno messo la faccia. E il governo che fa?", sottolinea il
ministro, che alla domanda se il governo sull'autonomia rischi,
risponde: "Il governo tiene e va avanti se vengono rispettati i
patti. Se si comincera' a dire qualche si' dopo i troppi no.
Altrimenti, e' inutile perdere altro tempo".
(ITALPRESS).
sat/red
15-Mag-19 09:09
NNNN


NNNN