+T -T


SICILIA: MUSUMECI, 'STATUTO DA RIVEDERE MA NO AD AUTONOMIA ALIBI PER PORCHERIE'

mercoledì 15 maggio 2019

ZCZC
ADN0423 7 POL 0 ADN POL NAZ RSI

      Palermo, 15 mag. (AdnKronos) - "L'Autonomia siciliana doveva essere
secondo i padri fondatori una straordinaria opportunità per recuperare
il divario con le regioni del Nord e, invece, è diventata spesso un
vergognoso paravento per coprire politiche scellerate non certo
improntate allo sviluppo serio e concreto. Vogliamo un'autonomia della
responsabilità, non dei privilegi". A dirlo è stato il governatore
siciliano, Nello Musumeci, nel giorno del 73esimo anniversario
dell'Autonomia siciliana. A margine delle celebrazioni, in corso al
teatro Politeama di Palermo, il presidente della Regione siciliana
sottolinea come lo Statuto "dopo tanto tempo vada rivisto, rivisitato,
contestualizzato con le norme nazionali ed europee e applicato con
passione".

      "Oggi, insieme all'assessore Lagalla - ha aggiunto - incontriamo
centinaia di ragazzi per far conoscere loro le norme dell'autogoverno
in modo che si sentano coprotagonisti di questo rilancio
dell'Autonomia siciliana". Il dito è puntato sullo Stato. "Se
dovessimo ricevere dallo Stato quello che ci deve diventeremmo un
Eldorado. Per 70 anni è stato predatore nei confronti della Sicilia,
non abbiamo avuto riconosciute almeno quattro norme dello Statuto".
Insomma, per Musumeci occorre "meno centralismo romano e più vera e
autentica autonomia che non deve essere l'alibi per fare porcherie
come è accaduto molto spesso nel passato. Ma un'autonomia utile a
cogliere le opportunità che la Costituzione ci offre per recuperare il
divario con il Nord".

      (Loc/AdnKronos)

ISSN 2465 - 1222
15-MAG-19 12:11

NNNN