AUTONOMIA. FONTANA: BOZZA GOVERNO FA RABBRIVIDIRE, SIAMO DEADLINE

martedì 30 luglio 2019


ZCZC
DIR1348 3 POL  0 RR1 R/EMR / BOL /TXT 


(DIRE) Milano, 30 lug. - "Posso solo dire che il nostro testo
c'e' da settembre dell'anno scorso, invece ho letto stralci di
quelle che dovrebbero essere le proposte del Governo che mi hanno
fatto rabbrividire. Credo che questa settimana ci sia la fine o
positiva o negativa di questa storia che ormai dura da troppo
tempo". Lo dice il governatore lombardo Attilio Fontana durante
un'intervista rilasciata a Radio Popolare. Un Fontana dunque non
convinto delle presunte modifiche volute da Palazzo Chigi sul
testo originale. "Se Di Maio e' capace di scrivere una riforma
migliore, gli faro' chapeau e gli diro' grazie", afferma il
presidente della Regione Lombardia, che comunque ammette di non
aver letto il resto integrale modificato.
   "Il testo del Governo non lo si conosce assolutamente, ho
letto solo alcuni stralci- dice- e se quelli fossero i veri
contenuti della loro mediazione credo propria che sia finita ogni
possibilita' di trattativa". Fontana si dice poi dispiaciuto per
le strumentalizzazioni messe in atto in questi due anni scarsi:
"La cosa che mi dispiace di piu' delle tante squallide bugie che
ho sentito e' che si e' cercata di innescare una specie di guerra
tra sud e nord", una guerra che per il governatore lombardo "e'
l'ultima cosa che volevamo realizzare e l'ultima cosa di cui
questo Paese aveva bisogno". Ora, arrivati a questo punto, la
speranza e' che la riforma vada in porto: se da Palazzo Chigi non
la facessero, per Fontana sicuramente "commetterebbero una grave
violazione della Costituzione", oltre ad essere un gesto
"offensivo nei confronti di milioni cittadini lombardi e veneti
che si sono espressi in maniera esplicita". Insomma, una mancata
attuazione "sarebbe un'offesa alla democrazia", chiosa il
presidente lombardo.
  (Nim/ Dire)
15:44 30-07-19

NNNN