GOVERNO: FONTANA "COALIZIONE FUNZIONAVA MA POI SI E' ARENATA"

venerdì 9 agosto 2019


ZCZC IPN 011
POL --/T

ROMA (ITALPRESS) - "Una crisi di governo implica sempre esiti
incerti, ma a un certo punto diventa inevitabile tornare alle urne
per riavere una maggioranza in grado di presentare programmi
chiari". Lo afferma in un'intervista al Corriere della Sera il
presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana.
"Non so e non posso dire cosa succedera', ma e' evidente che se
l'esecutivo non e' piu' in grado di operare come ha fatto fino a
qualche mese fa diventa difficile andare avanti", prosegue.
Per Fontana l'alleanza M5S-Lega "di fatto ha funzionato, sono
state fatte riforme importanti. Ne cito due, una per parte: quella
della sicurezza e il reddito di cittadinanza, che io non condivido
ma che per i Cinque stelle aveva alto valore simbolico. Soltanto
che poi ci si e' arenati su fisco, giustizia, autonomia e grandi
infrastrutture". Note dolenti invece sull'autonomia: "E' una
riforma importante, che serve al Paese e non a una parte, e invece
non si e' vista la volonta' di affrontarla davvero. Finche' si
trattava di discutere i grandi principi astratti c'era una certa
convergenza, quando e' arrivato il momento di entrare nel merito
specifico sono iniziate le schermaglie basate su slogan: Nord
contro Sud, ricchi contro poveri".
E alla domanda se ci sia ancora margine per salvare l'alleanza,
Fontana risponde cosi': "Noi leghisti siamo innanzitutto concreti:
non c'e' tempo per teatrini e giochini, ci sono problemi da
risolvere".
(ITALPRESS).
sat/red
09-Ago-19 08:45
NNNN


NNNN