FEDERALISMO FISCALE, REGIONI: NOI FACCIAMO AVANZO, GLI ALTRI DEFICIT

giovedì 7 novembre 2019


PPA0032 1  PEC NG01 1210 ITA0032

(Public Policy) - Roma, 07 nov -  "Il debito delle amministrazioni
locali, comprese le Regioni, è diminuito di 1/4 rispetto al 2009,
mentre quello dello Stato centrale è aumentato del 35%. Noi abbiamo
contribuito al pareggio di bilancio e alla tenuta dei conti pubblici,
mantenendo ed erogando con appropriatezza i servizi che lo Stato ci
ha chiesto di erogare. Abbiamo contribuito per 14,5 miliardi nel 2019
e per 13,8 nel 2020, e siamo orgogliosi di averlo fatto. L'unico dato
critico è che il deficit lo fanno gli altri, e le Regioni fanno
avanzo. Noi come Regioni a statuto ordinario, dal 2015, siamo in
equilibrio di bilancio. Se il federalismo fiscale, con il dlgs
68/2011, viene attuato ci sono tutti i presupposti affinchè la
macchina statale si possa riprendere laddove è inceppata". 

Lo ha detto Davide Carlo Caparini, rappresentante della Conferenza
delle Regioni e delle Province autonome, nel corso di un'audizione
alla Camera in commissione Finanze nell'ambito dell'indagine
conoscitiva sui sistemi tributari delle Regioni e degli enti
territoriali nella prospettiva dell'attuazione del federalismo
fiscale e dell'autonomia differenziata.


(Public Policy) @PPolicy_News

 PAM
071041 nov 2019