==Autonomia: Bonaccini, intesa sarebbe passo avanti 'Ora in tempi rapidi anche in Parlamento, porta aperta a M5s'

sabato 30 novembre 2019


ZCZC0625/SXA
XUC30326_SXA_QBXB
R POL S0A QBXB

   (ANSA) - ROMA, 30 NOV - "L'accordo raggiunto ieri definisce
quella cornice di garanzie che io stesso, per primo, chiesi un
anno fa al precedente Governo. Ô quindi un importante passo
avanti per superare le preoccupazioni che si erano create e le
contrapposizioni che rischiavano di montare tra le diverse aree
del Paese". Lo dice, in una intervista alla Stampa, Stefano
Bonaccini, governatore dell'Emilia Romagna, sull'accordo
raggiunto sulle autonomie. "I vantaggi per la mia Regione -
spiega Bonaccini - ci saranno quando prenderà corpo il vero e
proprio trasferimento delle competenze. In particolare, noi
puntiamo a rafforzare la capacità di programmazione, a
semplificare e snellire le procedure, ad aumentare l'efficienza
dei servizi".
   "Il Mezzogiorno - continua - non ha ragione di avere timori,
tanto più ora che sono stati ben precisati alcuni limiti e
presupposti: entro 12 mesi devono essere definiti i livelli
essenziali delle prestazioni, per assicurare i medesimi diritti
a tutti i cittadini, emerge poi con forza il principio
solidaristico tra territori e accanto al giusto obiettivo
dell'autonomia è messo in evidenza quello altrettanto importante
di colmare gli squilibri territoriali".
   "Per una volta bisognerebbe stare ai fatti - aggiunge -:
questa è una buona notizia sia per l'Emilia-Romagna sia per le
altre che da due anni lavorano sul progetto dell'autonomia, e
non per me come candidato. Veneto e Lombardia hanno un colore
politico diverso, ma nondimeno hanno concorso a sbloccare la
situazione. Così come un passo avanti è stato fatto dalle
Regioni del Mezzogiorno, che non si sono trincerate dietro
un'ostilità pregiudiziale". "Sono fiducioso - prosegue - che si
possa assumere un'intesa in tempi rapidi anche in Parlamento. Ci
sono le condizioni per fare un passo avanti tutti insieme".
(ANSA).

     Y43EM
30-NOV-19 09:20 NNN