[varie agenzie] SALUTE: INCONTRO REGIONI-MINISTERO, VERSO UN'INTESA SUI LEA

venerdì 24 ottobre 2008


[varie agenzie] -


ZCZC0722/SXA
WDF19183
U ECO S0A S04 R46 QBXB
SANITA':INTESA LIVELLI ASSISTENZA,PARTO INDOLORE,VACCINO HPV

   (ANSA) - ROMA, 23 OTT - E' stata raggiunta questa sera al
ministero del Welfare una intesa di massima fra governo e
commissione salute della conferenza delle regioni sui nuovi
essenziali di assistenza, le prestazioni che saranno assicurate
in modo gratuito in tutto il territorio nazionale. I nuovi Lea,
ha spiegato il sottosegretario Ferruccio Fazio, prevedono il
vaccino contro l'Hpv, nuove prestazioni per chi soffre di
malattie rare e il parto indolore.
   Cinquanta prestazioni obsolete vengono eliminate e per 94
vengono introdotti criteri di appropriatezza mentre altre 13
verranno introdotti passaggi obbligatori per ottenere le
prestazioni.
   Il prossimo impegno delle Regioni sara' quello di stabilire
entro il 31 ottobre, cosi' come previsto dalla finanziaria, il
nuovo rapporto di posti letto per abitanti.
   L'obiettivo e' quello di passare dai 4,5 posti letto per
mille abitanti al 4 per mille. L'impatto economico finanziaria
complessivo dei nuovi Lea dovrebbe essere complessivamente in
pareggio, calcolando le prestazioni in uscita e quelle nuove
introdotte. Tuttavia le regioni, secondo l'intesa raggiunta
questa sera, dovranno ora lavorare per programmare le azioni che
porteranno una maggiore appropriatezza nelle prestazioni
sanitarie. (ANSA).

     BR/FCC
23-OTT-08 19:21 NNN
ZCZC
AGI2889 3 CRO 0 R01 / SAN

SANITA':INTESA GOVERNO-REGIONI,IN NUOVI LEA HPV,PARTO INDOLORE =
(AGI) - Roma, 23 ott. - Intesa raggiunta tra governo e
assessori regionali alla Sanita' sui nuovi livelli essenziali
di assistenza, le prestazioni erogate gratuitamente dal
servizio sanitario nazionale. Tra le novita', ha annunciato al
termine della riunione il sottosegretario alla Salute Ferruccio
Fazio, la vaccinazione contro il papillomavirus, le prestazioni
sanitarie per le malattie rare e il parto indolore, con
l'epidurale che dopo anni di polemiche entra nell'elenco delle
prestazioni gratuite. Dai nuovi Lea escono 54 prestazioni
giudicate obsolete, tra cui l'artroscopia percutanea,
l'elettrolisi e l'altra depilazione cutanea, la risonanza
magnetica mammaria mono e bilaterale e la scintigrafia ai
testicoli. 94 sono invece le prestazioni ritenute 'ad alto
rischio di appropriatezza', per le quali le singole regioni
dovranno valutare per l'appunto le proprie indicazioni di
appropriatezza. Tra queste, tutto il comparto dello studio per
immagini (radiografie e tac) per apparato osteoarticolare: in
linea di massima viene ritenuto utile per oncologici o
traumatizzati, non per patologie degenerative. Infine, 13
prestazioni rimangono nei Lea ma vincolate a 'una specifica
indicazione clinica'. Tra queste, la curva glicemica, che sara'
gratuita solo per i pazienti diabetici o con alta
vulenrabilita', e l'ecografia alle anse intestinali.
    'La manovra e' stata approvata dalle regioni - ha detto
Fazio - ora ci riserviamo nuovi incontri per un approfondimento
sui costi. E' stato un colloquio molto costruttivo con le
regioni, con un certo distinguo sull'introduzione di criteri di
appropriatezza nei Lea: alcune regioni, soprattutto la
Lombardia, si ritengono penalizzate perche' questi criteri ce
l'hanno gia''. Secondo Fazio, l'intesa di oggi 'potrebbe essere
un momento di accordo per un futuro patto per la salute'.
Quanti ai costi dei nuovi Lea, l'accordo prevede, attraverso
l'equilibrio tra minori costi a regime (stimabili in
particolare sul versante ospedaliero) ed una espansione
governata di alcuni settori assistenziali, che si realizzi un
pareggio dei conti, 'sterilizzando - si legge nel documento -
quindi i maggiori costi del Dpcm 23 aprile 2008 (i Lea
introdotti dall'ex ministro Turco, ndr) poi ritirato'.
    Resta in piedi il dialogo governo-regioni anche sulla
questione dei posti letto: entro il 31 ottobre, secondo quanto
previsto dalla Finanziaria, si dovra' concordare una riduzione
dei posti letto, fissati attualmente a 4,5 per ogni 1.000
abitanti. La riduzione potrebbe abbassare questa soglia anche
di mezzo punto, scendendo a 4 posti letto per 1.000 abitanti, e
realizzando cosi' una riduzione di circa 25.000 posti letto, in
gran parte riconvertiti in posti di strutture di lungodegenza.
(AGI)
 Pgi
231937 OTT 08

NNNN
ZCZC
ADN1402 3 CRO 0 ADN CRO NAZ

      SANITA': RAGGIUNTA INTESA TRA GOVERNO E REGIONI SU NUOVI LEA =
      VACCINO HPV E PARTO INDOLORE TRA 'NEW ENTRY', 54 PRESTAZIONI
ESCLUSE PERCHE' OBSOLETE

      Roma, 23 ott. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Il Governo e le
Regioni hanno raggiunto un'intesa sui nuovi livelli essenziali di
assistenza (Lea), il pacchetto di prestazioni che il Ssn garantisce a
ciascun cittadino. Entrano tra le prestazioni a carico del Servizio
sanitario nazionale il vaccino anti-Hpv per la prevenzione del tumore
alla cervice uterina e il parto indolore, e si allunga
contemporaneamente l'elenco delle malattie rare. Vengono escluse,
invece, 54 prestazioni considerate obsolete, altre 94 entrano a far
parte dell'elenco ad alto rischio di inappropriatezza, mentre
ulteriori 13 vengono previste solo per alcuni casi specifici.

      A rendere nota l'intesa e' il sottosegretario alla Salute
Ferruccio Fazio, che ha incontrato le Regioni oggi nella sede del
ministero in Lungotevere Ripa. L'accordo, tuttavia, viene definito dal
sottosegretario "un'intesa di massima", raggiunta con la "maggioranza
delle Regioni", ma con "il distinguo della Lombardia", che non sembra
pienamente convinta dell'accordo con l'Esecutivo. (segue)

      (Sal/Gs/Adnkronos)
23-OTT-08 19:37

NNNN
ZCZC0769/SXA
WDF19341
R CRO S0A S04 R46 QBXB
SANITA': LIVELLI ESSENZIALI, COSA ENTRA E COSA ESCE /ANSA
INTESA GOVERNO-REGIONI PER APPROPRIATEZZA PRESTAZIONI
   (ANSA) - ROMA, 23 OTT - Vaccino contro il tumore all'utero
gratuito e nuove prestazioni per coloro che soffrono di malattie
rare: sono queste due delle nuove voci che entrano nell'elenco
dei livelli essenziali di assistenza, secondo l'intesa raggiunta
questa sera tra ministero del Welfare e regioni. Queste ultime
affronteranno definitivamente il varo del nuovo elenco nella
conferenza stato-regioni, prevedibilmente nella prima settimana
di novembre. Nell'elenco dei Lea 50 prestazioni ritenute
obsolete, cioe' vecchie rispetto alle necessita' di cura di
oggi, vengono eliminate. Fra queste figurano, ad esempio, la
risonanza magnetica mammaria mono e bilaterale, cosi' come la
scintigrafia ai testicoli, superate da analisi di nuova
generazione. Scompare anche l'angioscopia percutanea, il test
della secretina e l'elettrolisi ed altre depilazioni cutanee
(prestazione utilizzata contro l'irsutismo). In un capitolo B
figurano 94 prestazioni ad alto rischio di inappropriatezza per
le quali le regioni dovranno stabilire dei criteri tali da
migliorarne l'utilizzo ed evitare abusi. Fra queste compaiono le
analisi per immagini con radiazioni ionizzanti utilizzate, ad
esempio, per diagnosticare le artrosi. L'obiettivo che le
regioni dovranno raggiungere e' quello di migliorare l'utilizzo
di questi esami che si intende lasciare senza difficolta' per i
controlli dopo i traumi o per valutare alcune malattie come
quelle oncologiche. In questo caso, nello specifico radiografie
e tac ogni regione dovra' indicare le proprie indicazioni
cliniche. Infine in un ultimo capitolo C per 13 prestazioni
dovranno essere indicate le specifiche indicazioni cliniche in
modo da limitarne l'uso sempre ispirandosi al criterio
dell'appropriatezza. Ad esempio la curva da carico del glucosio
verra' assicurata gratuitamente solo ai diabetici e a pazienti
ad alta vulnerabilita'; l'ecografia alle anse intestinali solo
per il sospetto morbo di Crohn; l'esame della trasferrina e
della ferritina potra' essere prescritto solo se dal test della
sideremia (cioe' del ferro nel sangue) compariranno eventuali
problemi. Per la copertura dei costi correnti e per il riassetto
e la qualificazione strutturale e tecnologica del servizio
sanitario nazionale l'ipotesi di accordo sui nuovi Lea
stabilisce la necessita' di concludere e attuare quanto gia'
concordato per il recupero delle risorse legate all'extrasconto
sui farmaci generici ed aumentare l'ammontare delle risorse
inalizzate per il cosiddetto programma ex articolo 20 (che
prevedeva risorse straordinarie per gli investimenti nella
sanita') in modo da poter sottoscrivere accordi di programma
gia' nel 2009. (ANSA).

     BR/FCC
23-OTT-08 19:45 NNN
ZCZC
ADN1447 5 CRO 0 ADN CRO TUT

      SANITA': RAGGIUNTA INTESA TRA GOVERNO E REGIONI SU NUOVI LEA (2) =
      ALL'ORIZZONTE 'SFORBICIATA' AI POSTI LETTO, POTREBBE SUPERARE 25
MILA UNITA'

      (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Il costo complessivo dei nuovi
Lea dovrebbe combaciare perfettamente con il Fondo sanitario
nazionale, che per l'anno ormai alle porte ammonta a 102 miliardi di
euro. Un risultato che verra' raggiunto anche con una 'sforbiciata' ai
posti letto, gia' scritta nella manovra triennale varata
dall'Esecutivo (dl 112) e ribadita nell'intesa raggiunta con le
Regioni. Il taglio complessivo potrebbe superare le 25 mila unita', se
l'indice dei posti letto dovesse passare dall'attuale 4,5 ogni mille
abitanti a 4 per mille. Quel che e' certo e' che i posti letto
dovranno scendere di numero, perdendo almeno qualche centesimo di
punto percentuale rispetto ai parametri attuali (si calcola 5-7 mila
posti letto in meno ogni volta che si riduce di 0,1 l'indice ogni
mille abitanti).

      Tornando all'accordo sulle prestazioni raggiunto oggi, il nuovo
nomenclatore tariffario delle protesi e degli ausili - fermo al '99 -
"deve ancora essere definito", conferma Fazio. Mentre per quanto
riguarda le 54 prestazioni uscite di scena, tra queste contiamo
l'angioscopia percutanea, il test della secretina, la flebografia
renale, la risonanza magnetica mammaria mono e bilaterale. Tra le 94
ad alto rischio di inappropriatezza, invece, rientrano tac e
radiografie, ma anche l'esame della colesterolemia.

      Per queste, le Regioni dovranno prevedere specifici programmi
per far si' che vengano eseguite solo quando il cittadino ne ha reale
bisogno. Ovviamente la strada appare piu' in salita per quelle Regioni
che, su questo fronte, hanno fatto ben poco, mentre chi ha gia'
battuto la strada dell'appropriatezza avra' vita piu' facile. Ma
proprio su questo punto si solleva il malcontento della Lombardia,
stando a quanto riferito dal sottosegretario. "Secondo la Lombardia -
spiega Fazio a margine dell'incontro - alcune Regioni finirebbero per
esserne penalizzate". (segue)

      (Sal/Ct/Adnkronos)
23-OTT-08 19:57

NNNN
ZCZC
ADN1462 3 CRO 0 ADN CRO NAZ

      SANITA': RAGGIUNTA INTESA TRA GOVERNO E REGIONI SU NUOVI LEA (3) =

      (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Vi e' infine un terzo elenco che
conta 13 prestazioni: restano nei Lea ma solo con specifica
indicazione clinica. Tra queste, ad esempio, la curva glicemica che
sara' a carico del Ssn solo per i diabetici o i cittadini "ad alta
vulnerabilita'", e l'ecografia delle anse intestinali prevista solo
per i pazienti alle prese con il morbo di Crohn.

      Per rimanere nel tetto di spesa - fanno sapere dal ministero -
la specialistica si ampliera' e assorbira' parte dell'offerta
ospedaliera. Anche a fronte, chiaramente, della riduzione dei posti
letto che si profila all'orizzonte e che sara' definito, numeri alla
mano, nel nuovo Patto della salute.

      La manovra triennale, il famigerato dl 112, fissava un'intesa
sul patto per il 31 ottobre prossimo, mentre in sede di discussione di
federalismo fiscale e' stata indicata la data del giugno 2009 per
sancire il nuovo Patto della salute. La soluzione dovrebbe arrivare in
una data intermedia alle due indicate.

      (Sal/Ct/Adnkronos)
23-OTT-08 20:06

NNNN
ZCZC
ASC0314 1 CRO 0 R01 / LK XX ! 1 X

SALUTE: INCONTRO REGIONI-MINISTERO, RAGGIUNTA INTESA SU LEA =
(ASCA) - Roma, 23 ott - Vaccino contro l'Hpv, papilloma
virus, causa di tumore all'utero; parto indolore (epidulare)
e nuove prestazioni per chi soffre di malattie rare. Queste,
tra le altre, le prestazioni comprese nei nuovi Lea, frutto
di un'intesa raggiunta tra il ministero del Welfare e le
Regioni. Escluse dal ''pacchetto'' presentato dal
sottosegretario Ferruccio Fazio 50 prestazioni. Altre 94
entrano a far parte dell'elenco ad ''alto rischio di
inappropriatezza'' e ulteriori 13 sono previste solo in
alcuni casi specifici.
res/mcc/ss
232008 OTT 08 

NNNN
ZCZC0663/SXB
WDF20250
R CRO S0B S04 S04 R46 QBXB
SANITA': LEA; ROSSI (TOSCANA), BENE PERCHE'NON CI SONO TAGLI

   (ANSA) - ROMA, 23 OTT - Nessun taglio attraverso la scrittura
dei nuovi Livelli essenziali di assistenza (Lea) e cio' - a
parere di Enrico Rossi, assessore alla Sanita' della Toscana e
coordinatore degli assessori regionali - e' ''un passo avanti
rispetto all'ipotesi iniziale che portava tagli importanti alla
diagnostica''.
   Rossi ha apprezzato la strada decisa nell'intesa di eliminare
alcune prestazioni obsolete e lavorare sull'appropriatezza delle
cure.
   ''Vedremo meglio prossimamente oltre all'impatto economico
anche altri effetti - ha aggiunto Rossi - e al governo ora
chiediamo di completare l'operazione sui farmaci generici per
ottenere un risparmio di cui le Regioni ancora non beneficiano.
Chiediamo anche una serie di investimenti nel Servizio sanitario
nazionale senza i quali i nuovi livelli essenziali di assistenza
non potranno essere applicati''. (ANSA).

     BR/TER
23-OTT-08 20:28 NNN