Aviaria: al via unità di crisi

lunedì 16 gennaio 2006


Aviaria: al via unità di crisi

(regioni.it) Il virus H5N1 in circolazione in Turchia e' mutato, ma non abbastanza da minacciare il contagio da uomo a uomo. La Commissione Ue si e' oggi impegnata ad elargire aiuti pari a 80 milioni di euro nei paesi colpiti dal virus dell'influenza aviaria. Se a questi fondi si aggiungono i contributi nazionali, l'Europa passera' ad essere il primo donatore nella lotta contro l'influenza aviaria.
Intanto in Italia si lavora per rendere sempre più efficaci le attività di controllo e prevenzione.     “Ci sara' probabilmente bisogno all'interno dell'unita' di crisi sull'influenza aviaria della presenza dell'Anci''. L'invito rivolto all'Associazione nazionale dei comuni italiani arriva dal ministro della Salute, Francesco Storace, che oggi ha preso parte alla prima riunione d'insediamento per l'unita' di crisi per l'influenza aviaria.''C'e' bisogno - ha sottolineato il ministro - di un concerto della Repubblica attraverso le sue istituzioni nazionali, regionali e territoriali che ci possa consentire di lavorare per dare tranquillita' ai cittadini''.
A questo proposito, il ministro ha sottolineato la ''bonta' del lavoro svolto finora: all'interno della conferenza delle Regioni da cui abbiamo ricevuto documentazione interessante, e - ha concluso - in molte amministrazioni territoriali''.

(red/12.01.06)

 

N. 652 - 13 Gennaio 2006