Cursi e le relazioni istituzionali

lunedì 30 gennaio 2006


Cursi e le relazioni istituzionali

(regioni.it) Errani e Storace hanno concordato  un incontro per mercoledi' prossimo. Un confronto che si inserisce in un momento che, comunque la si pensi, non è certo facile sul piano delle relazioni istituzionali fra Governo e autonomie.

L’occasione offre però lo spunto al sottosegretario alla salute Cesare Cursi per fare dell’ironia:”E’ difficile capire che cosa voglia Errani. Oggi dice che il dialogo con il Governo è azzerato mentre ieri ha accettato di incontrare, mercoledì prossimo, il ministro della Salute, Francesco Storace, per discutere del Piano sanitario nazionale. Vorremmo sapere se l’incontro è confermato e se il dialogo vale nei giorni pari e non anche nei giorni dispari”.

Immediata la replica del Presidente della Conferenza delle Regioni: “Non mi interessano le polemiche. Proprio per questo – afferma Errani - vorrei confermare al sottosegretario alla Salute Cesare Cursi che la riunione di mercoledì prossimo sul piano sanitario l’abbiamo concordata con il Ministro, e ciò è un fatto positivo”.

“Detto questo aggiungo che io mi sono limitato a ribadire che le relazioni complessive tra Autonomie, Regioni e Governo sono state messe in crisi da scelte unilaterali del Governo. In particolare – ha concluso Errani - «per la scarsa sensibilità istituzionale mostrata dal Governo verso le Regioni e le Autonomie locali», come affermato nel Documento unitario presentato ieri all’inizio della Conferenza Unificata”.

(red/27.01.06)

 

 N. 661 - 27 Gennaio 2006