Sanita': assessore Marche, bene intesa su costi standard

giovedì 5 dicembre 2013


 

Marche tra cinque

Regioni 'benchmark' hanno lasciato posto a E-R

(ANSA) - ROMA, 5 DIC - "L'obiettivo era che le

Regioni

trovassero una intesa sui costi

standard in sanita'. Per senso di

responsabilita' e per tenere unita la Conferenza delle

Regioni

abbiamo ritenuto fosse giusto cosi'": con queste parole

l'assessore della

Regione Marche alla Sanita', Almerino

Mezzolani, ha spiegato per quale motivo le Marche, anch'esse

rientrate nella rosa delle cinque

Regioni sulle quali misurare i

costi

standard, hanno "ceduto il passo" all'Emilia Romagna

quando si e' trattato di dover decidere quali fossero le tre

Regioni

benchmark.

"Dal momento che Lombardia e Veneto avevano trovato un'intesa

- ha concluso l'assessore - ci e' sembrato giusto per ragioni

geo-politiche trovarlo anche noi, Marche ed Emilia Romagna".

Del resto, ha ricordato Mezzolani, le tre

Regioni scelte oggi

valgono solo per il 2013: si vuole infatti mettere a punto una

proposta secondo la quale tutte le

Regioni che abbiano i

requisiti vengano considerate al fine di elaborare i costi

standard

. La proposta verra' inserita come emendamento alla legge

di Stabilita' e modifichera', se approvata, il decreto 68 del

2011. (ANSA)

VR

05-DIC-13 16:14 NNN