Eterologa: Tesauro,attenzione a non peggiorare legge 40 Presidente Consulta, 'Parlamento libero ma stiamoci attenti'

mercoledì 24 settembre 2014


ZCZC1503/SXA XRR98620 R POL S0A QBXB (ANSA) - ROMA, 24 SET - "Non dimentichiamo che la Legge 40 era una legge con tante cose e questo" dell'eterologa "era un righino, mezzo rigo, che è stato eliminato chirurgicamente dalla Corte Costituzionale. Tutto il resto sta lì. Adesso c'è molta fantasia: 'Ci vuole una legge o non ci vuole?' Certo, il Parlamento è liberissimo, inutile che lo stia a sottolineare, di fare una altra Legge 40, di integrarla migliorandola ovviamente. Il pericolo è di peggiorarla. Stiamoci attenti". Lo afferma il presidente della Corte Costituzionale, Giuseppe Tesauro, in una intervista al portale tematico di Giuffrè Editore www.giustiziacivile.com. (ANSA).

     FTM/FV 24-SET-14 10:50 NNN