Sanità: Coletto (Regioni), tagli? Abbiamo già pagato tanto

mercoledì 24 settembre 2014



ZCZC3755/SXA
XCI01167
R POL S0A QBXB

"Se si faranno tagli alla sanità bisognerà riscrivere Patto"
(ANSA) - ROMA, 24 SET - "Abbiamo già pagato tanto. Il Patto
per la salute siglato con il Governo ha rappresentato la
cessione di parte della sovranità delle Regioni in cambio di
risorse certe per fare programmazione, altrimenti è difficile
stabilire quali siano gli obiettivi". Così il coordinatore degli
assessori regionali alla Sanità, Claudio Coletto, in merito alle
ipotesi di tagli alla sanità in vista. "Se si faranno dei tagli
allora bisogna riscrivere il Patto per la salute, cosa che non
auspichiamo", ha aggiunto Coletto.
Oggi la Commissione sanità della Conferenza delle Regioni è
riunita a Roma per discutere su una serie di punti che domani
saranno al centro della riunione della Conferenza delle Regioni.
"Sui tagli - ha spiegato Coletto - siamo tra color che son
sospesi. SI è parlato di tagli per 3 miliardi e di 40 milioni, è
un via vai di numeri...". Gli assessori stanno discutendo, tra
le altre cose, da quanto si apprende, del riparto del Fondo
sanitario 2013, che non ha ancora avuto il via libera dal Cipe,
dei Lea, i Livelli essenziali di assistenza, che vanno definiti
entro fine anno, e di piccole questioni che riguardano la
chiusura del riparto del Fondo sanitario nazionale 2014, su cui
le Regioni hanno già trovato l'accordo. (ANSA).

VR
24-SET-14 14:14 NNN