Sanita', Caldoro: maggiore autonomia per Regioni in equilibrio

venerdì 31 ottobre 2014



ZCZC
ASC0328 1 POL 0 R01 / LK XX ! 1 X XFLT


Governo rispetti patto siglato a luglio

(ASCA) - Napoli, 31 ott 2014 - Dopo il rientro dal disavanzo e
l'annuncio per il 1 gennaio del 2015 dello sblocco del turn over
per mille persone, il presidente della Campania, Stefano Caldoro,
ha chiesto che nel confronto con lo Stato si possa avviare una
maggiore semplificazione. A margine di un convegno sul patto
della sanita' organizzato da Ncd, Caldoro ha ringraziato il
ministro Lorenzin per i numerosi interventi a favore della
Campania, ricordando, pero', al governo che "il patto siglato a
luglio non si puo' toccare".

Il riferimento, come gia' piu' volte detto da Caldoro, e'
all'ipotesi che a causa dei tagli previsti dalla legge di
stabilita', le Regioni siano costrette a toccare i fondi destinati
al comparto sanitario. "Noi abbiamo sbloccato il turn over - ha
insistito il governatore - e su questo ci sta dando una mano il
ministro Lorenzin. Contiamo di assumere mille unita' dal 1
gennaio". In prospettiva, per il presidente della Campania,
l'obiettivo e' di "lavorare a un tavolo per la semplificazione,
cosi' che le Regioni uscite dal disavanzo abbiano una maggiore
autonomia".

Psc/Ral
311826 OTT 14

NNNN