Salute: Lorenzin, divario tra Nord e Sud ancora troppo forte

martedì 17 novembre 2015



ZCZC2751/SXB
XSP79793_SXB_QBXB
R CRO S0B QBXB

Necessario monitorare rispetto Lea nelle regioni commissariate
(ANSA) - ROMA, 17 NOV - "Il divario tra regioni del
Centro-Nord e del Centro-Sud è ancora troppo forte, motivo per
il quale dobbiamo focalizzare tutto il nostro lavoro sul
rispetto dei Livelli essenziali di assistenza (Lea) nel
Meridione, soprattutto nelle regioni commissariate". Lo ha
sottolineato il ministro della Salute Beatrice Lorenzin,
commentando i dati del Programma Nazionale Esiti, realizzato
dall'Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali(AgeNaS)
e presentato oggi Roma.
Un'esigenza, ha aggiunto, che "abbiamo già colto in questa
Legge di Stabilita", visto che "abbiamo vincolato 800 milioni
proprio a garantire i Lea e abbiamo previsto, per gli ospedali,
un piano di rientro dal deficit, non solo per motivi economici
ma anche per il mancato rispetto dei parametri di qualità di
assistenza". Il miglioramento dell'assistenza, ha sottolineato,
"non è dato da posto letto ma dalla rete, dagli audit interni,
dalla capacità di intervento mirato e dall'organizzazione dei
processi sanitari".(ANSA).

YQX-VI
17-NOV-15 12:41 NNN