FERTILITY DAY. LORENZIN SI DIFENDE, 'STRUMENTALIZZAZIONI'

giovedì 22 settembre 2016


 

'MOLTI VOGLIONO IL MIO POSTO'. PROTESTE IN DIVERSE CITTA'

'In politica ci sono le strumentalizzazioni, e mi sa che c'è un

sacco di gente che aspira a fare il ministro della Salute: va

benissimo, ma io intanto mi occupo di cose vere'. Beatrice

Lorenzin, nella bufera per la campagna sul fertility day

corretta per la seconda volta davanti alle polemiche, si

difende: 'E' stato un errore tecnico. E' proprio brutta, ma mi

interessa di più il messaggio. Parliamo di salute, io sono

aperta al confronto'. In piazza, intanto, va in scena la

protesta del 'Fertility fake' che della ministra chiede le

dimissioni: clessidre, cuscini per dire di essere in attesa ma

'di diritti, welfare, diritto allo studio, ambiente sano e

adozioni per le coppie omosessuali'.