Bevere: con Portale trasparenza salute informazione e orientamento

giovedì 29 settembre 2016




ZCZC
PN_20160929_01036
4 cro gn00 XFLA

Bevere: con Portale trasparenza salute informazione e orientamento
""Obiettivo centrale per autonomia e empowerment dei cittadini""

Roma, 29 set. (askanews) - ""L'informazione e l'orientamento
attraverso il rafforzamento degli strumenti di comunicazione
costituiscono un obiettivo centrale per sviluppare l'autonomia e
l'empowerment dei cittadini e per rendere il nostro Servizio
Sanitario Nazionale sempre più vicino ai bisogni delle persone"".
Lo ha dichiarato il direttore generale di Agenas, Francesco
Bevere, dopo l'approvazione di oggi da parte della Conferenza
delle Regioni del progetto del nuovo Portale della Trasparenza
dei servizi per la salute.Agenas, in questa iniziativa, avrà un ruolo
 di grande rilevanza,
quale soggetto attuatore, al fianco della Regione Veneto, che è
stata individuata come regione capofila e sotto l'egida di una
Cabina di regia a cui sono state affidate funzioni di indirizzo e
monitoraggio delle attività. L'Agenzia svilupperà il programma
operativo del Portale, curandone l'attuazione secondo le tre
linee di intervento individuate dal Progetto, che prevedono
rispettivamente la creazione del portale della trasparenza dei
servizi per la salute - strutturata su tre assi, ovvero la
salute, i servizi per la salute e il forum su salute e servizi -,
la diffusione più capillare dei dati del Programma Nazionale
Esiti e le informazioni sui diritti dei pazienti relativi alla
assistenza sanitaria transfrontaliera prevista dalla normativa in
materia.""Questo importantissimo progetto - ha proseguito Bevere -
garantirà ai cittadini la possibilità di accedere a tutte le
informazioni necessarie a rafforzare il rapporto di fiducia verso
il Servizio Sanitario Nazionale, oltre ad essere prezioso
strumento di attrazione dei cittadini europei verso i nostri
sistemi sanitari regionali. La realizzazione del progetto
comporterà anche una maggiore consapevolezza dei cittadini
attraverso la disponibilità di dati semplici, chiari ed evidenti
e una maggiore diffusione della cultura della qualità e della sua
valutazione, in termini di efficacia, trasparenza, sicurezza,
accessibilità, efficienza ed equità del servizio sanitario"".

Red/Sav

29-set-16 19.28
"

NNNN