+T -T


Lorenzin, ora in Campania situazione torni nella normalità

martedì 10 gennaio 2017


ZCZC8647/SXB
XSP44227_SXB_QBXB
R CRO S0B QBXB

Impegno costante per attuare decreti e monitorarne applicazione
   (ANSA) - ROMA, 10 GEN - Quello di Nola è stato un "caso
brutto che fortunatamente non ha avuto conseguenze peggiori, ora
dobbiamo far rientrare la situazione nella normalità". Così in
merito alla situazione dell'organizzazione sanitaria in Campania
il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, intervenuta alla
trasmissione Porta a Porta che andrà in onda stasera su Raiuno.
   "Nessuno si aspetta un salto in avanti ma bisogna iniziare a
monitorare i risultati e noi vogliamo vederli". A partire dalla
costituzione di una Rete Unica d'Urgenza. La gestione
dell'urgenza, spiega il ministro, "è la cosa primaria, perché se
hai un ictus un infarto e devi esser portato in tempi brevi nel
posto giusto per fare questo serve una centrale unica che smisti
le chiamate. Le regioni che hanno attuato questo modello sono
quelle che raggiungono maggiore efficienza nel salvare la vita
delle persone. Laddove non c'è buona integrazione con ospedale e
territorio i Pronto soccorso sono affollati".
   La Campania, ha precisato Lorenzin, "ha un punteggio di 99
nella griglia Lea, laddove 160 è il minimo considerato
accettabile, livelli molto bassi che non possono pagare i
cittadini". Nella regione, "ci deve essere un impegno costante
per attuare i decreti e monitorare l'applicazione, anche con
stress test che simulino condizioni di crisi".
   "I direttori generali e le direzioni, se non sono in grado si
facciano aiutare. Noi siamo disponibili".(ANSA).

     YQX
10-GEN-17 20:19 NNN