Vaccini: assessore Piemonte, impraticabile obbligo a settembre

martedì 30 maggio 2017



ZCZC4114/SXR
OTO00868_SXR_QBKT
R POL S56 QBKT

Chiesto che iter parta da richiesta cittadini alle Asl
   (ANSA) - TORINO, 30 MAG - "Il decreto del Governo sui
vaccini, che deve essere ancora pubblicato, è impraticabile con
i tempi ipotizzati, ovvero con le 12 vaccinazioni obbligatorie
da fare per l'inizio del nuovo anno scolastico". Lo ha affermato
l'assessore alla Sanità del Piemonte, Antonio Saitta, che è
coordinatore degli assessori alla Sanità in Conferenza della
Regioni, parlando in Consiglio regionale.
   "Abbiamo chiesto al Governo - ha spiegato Saitta - di rendere
il decreto praticabile, ipotizzando che chi deve essere
vaccinato faccia richiesta alla Asl di competenza, avviando così
il percorso. In questo modo si darebbe alle Asl il tempo di
organizzarsi. Abbiamo fatto anche una richiesta sul fronte dei
finanziamenti, domandando al Governo di anticipare i fondi che
erano previsti per le vaccinazioni negli anni successivi, in
modo di poter affrontare al meglio la situazione, che comporterà
un grande sforzo organizzativo".
   "Fra le richieste - ha aggiunto - c'è anche quella di mettere
in campo una campagna nazionale di informazione con un messaggio
univoco di sensibilizzazione dei cittadini. Servirà anche fare
formazione agli insegnanti, in modo che possano rispondere alle
domande dei genitori". (ANSA).

     PL
30-MAG-17 15:00 NNN