VACCINI. CIAMBETTI: SCELTA OCULATA SOSPENDERE MORATORIA VENETA

giovedì 7 settembre 2017



ZCZC
DIR0773 3 SAL  0 RR1 N/SAN / DIR /TXT 
MA "ORA IL CONSIGLIO DI STATO FACCIA CHIAREZZA SU NORMA FUMOSA"

(DIRE) Venezia, 7 set. - Sospendere il decreto che istituisce la
moratoria di due anni per la decadenza dell'iscrizione scolastica
dei bambini veneti non vaccinati e' senz'altro "una scelta
oculata", ma "ancor piu' importante e' il quesito posto al
Consiglio di Stato sull'interpretazione del passaggio
controverso, che vede contrapposti i tecnici ed esperti regionali
a quelli del ministero". Questa l'opinione del presidente del
Consiglio regionale veneto, Roberto Ciambetti, che attacca la
legge sull'obbligo vaccinale in quanto "non e' per nulla chiara,
lascia adito a troppe letture per cui e' meglio risolvere la
questione con un parere autorevole e autentico che metta chi deve
assumere decisioni, in questo caso Mantoan, nella migliore
condizione possibile e senza fraintendimenti".
   Al centro della richiesta di interpretazione inoltrata al
Consiglio di Stato, la legittimita' della moratoria introdotta
dal direttore dell'Area sanita' veneta Domenico Mantoan, che a
dire di Zaia e di Ciambetti "non aveva fatto altro che dare
applicazione alle norme introdotte dal ministro Lorenzin". A
prevedere un periodo transitorio di qui al 2019 sarebbe la stessa
legge Lorenzin, sostiene infatti la Regione. Ma il ministero la
pensa diversamente, come dimostrano le polemiche sorte e la
missiva contenente l'interpretazione ministeriale della legge
inviata a Zaia dai ministri alla Salute Beatrice Lorenzin e
all'Istruzione Valeria Fedeli. "Sintetizzando diciamo che c'e' un
punto controverso, su cui i tecnici regionali danno una
interpretazione difforme da quella emergente a Roma e che
riguarda la decadenza dall'iscrizione a nidi e asili per i
bambini tra zero e sei anni: ora tocca al Consiglio di Stato
diradare ogni dubbio e dare una interpretazione autentica a
questo come a tutti gli altri passaggi", continua Ciambetti.
(SEGUE)
  (Fat/ Dire)
16:35 07-09-17

NNNN


NNNN


ZCZC
DIR0774 3 SAL  0 RR1 N/SAN / DIR /TXT 

VACCINI. CIAMBETTI: SCELTA OCULATA SOSPENDERE MORATORIA VENETA -2-


(DIRE) Venezia, 7 set. - "Detto cio', molte polemiche mi sono
sembrate strumentali, alimentate ad arte con false notizie, tante
dimenticanze, nessun approfondimento, prendendo la problematica
dei vaccini come un'arma impropria, magari per attaccare il
Veneto e le sue istanze", aggiunge il presidente del Consiglio
veneto, auspicando che la sospensione decisa oggi in via
prudenziale "serva a rasserenare il clima fin troppo avvelenato",
in attesa che il Consiglio di Stato faccia finalmente chiarezza
su una norma "fumosa, contraddittoria, con troppe ombre e
difficolta' di interpretazione".
   Certo e' che, se il Consiglio di Stato dovesse confermare
l'interpretazione veneta, si scatenerebbe una reazione a catena
di quanti hanno gia' ammesso che la soluzione proposta puo'
essere d'aiuto nell'affrontare una legge complicata da applicare
in tempi cosi' ristretti. Se invece dovesse spuntarla
l'interpretazione del ministero, allora bisognera' probabilmente
attendersi una nuova mossa della Regione che ha chiaramente
dichiarato guerra all'obbligo vaccinale.
  (Fat/ Dire)
16:35 07-09-17

NNNN


NNNN