Vaccini: in Puglia copertura al 95% per l'esavalente

lunedì 12 marzo 2018



ZCZC
AGI0390 3 CRO 0 R01 /

(AGI) - Bari, 12 mar. -In Puglia sono circa 5mila i bambini nella
fascia d'eta' tra zero sei anni che non hanno fatto la vaccinazione
esavalente e che, in assenza di un giustificato motivo, non possono,
da oggi, avere accesso nelle aule. Ma dai dati, aggiornati alla fine
di febbraio e forniti dal Dipartimento Salute della Regione Puglia,
diretto da Giancarlo Ruscitti, emerge anche che, in ambito regionale,
sono il 95 per cento i bambini che risultano vaccinati secondo le
prescrizioni di legge, avendo fatto l'esavalente. Mentre il 92 per
cento dei circa 200mila bimbi pugliesi e' stato sottoposto alla
profilassi anti-morbillo. Un tale livello di vaccinazioni non si
raggiungeva da tempo in Puglia. Negli ultimi 10 anni si era toccato
un massimo dell'85 per cento di vaccinazioni. Le autorita' regionali
hanno spiegato che, fra i 5mila bambini non vaccinati, c'e' chi
potrebbe essere esonerato dall'obbligo della vaccinazione per motivi
di salute, anche se in questo caso occorrera' munirsi di apposite
certificazioni. Saranno esaminati i singoli casi e sara' decidere
sull'eventuale esonero dalla vaccinazione, ad esempio, qualora si
tratti di soggetti immunodepressi o che eseguono terapie in
contemporanea alle quali la somministrazione del vaccino e'
sconsigliata. In Puglia, le Asl hanno anche organizzato sedute
informative rivolte ai genitori "No vax"i cui figli risultino tra i
5mila bambini non ancora vaccinati. L'iniziativa intende
sensibilizzare sugli obblighi previsti dal decreto e sull'importanza
dei vaccini. Secondo gli ultimi dati, l'obiettivo che il governo
nazionale si era posto di un incremento delle vaccinazioni, in Puglia
e' stato raggiunto. Risulta, infatti, ad oggi, vaccinato circa il 5
per cento dei bambini di eta' compresa tra i 2 ed i 6 anni che nel
giugno scorso non si erano sottoposti alla profilassi
vaccinale.Le2
121618 MAR 18

NNNN