SANITÀ. PREMIO 'ANDREA ALESINI', RICONOSCIMENTI A 6 OSPEDALI

giovedì 12 aprile 2018



ZCZC
DIR0226 3 SAL  0 RR1 N/WEL / DIR /TXT 

SANITÀ. PREMIO 'ANDREA ALESINI', RICONOSCIMENTI A 6 OSPEDALI
EVENTO CITTADINANZATTIVA PER 'UMANIZZAZIONE CURE' E LOTTA A FUMO

(DIRE) Roma, 12 apr. - Il dipartimento di Oncologia-Ematologia
dell'ospedale Guglielmo da Saliceto di Piacenza, l'Azienda Usl
Modena, il Nuovo ospedale di Biella, il dipartimento delle
Dipendenze-Centro antifumo distretto sanitario Tirrenico di
Reggio Calabria, l'azienda sociosanitaria (Asst) di Vimercate e
la Uoc Nefrologia e Dialisi dell'ospedale San Martino di Belluno
sono le realta' italiane che si sono contraddistinte sui temi
dell'umanizzazione delle cure, della lotta al fumo di tabacco e
per la promozione di stili di vita salutari, e che a Roma sono
state premiate per la XIII edizione del premio 'Andrea Alesini',
promosso da Cittadinanzattivaribunale per i diritti del malato.
   "Il premio, realizzato con il contributo non condizionato di
Daiichi-Sankyo e di Pfizer- hanno fatto sapere nel corso della
cerimonia- e' dedicato alla memoria di 'Andrea Alesini', medico e
dirigente della sanita' scomparso prematuramente e che ha
rappresentato una gestione della sanita' dalla parte dei
cittadini, attenta al dialogo e al rispetto dei diritti, nonche'
orientata a trasformare sempre le legittime aspettative in
concrete azioni di governo".
  Dunque sei i vincitori e quindici i menzionati nelle due aree
tematiche segnalate dal bando: 'Umanizzazione delle cure' e
'Lotta al fumo di tabacco e promozione di stili di vita
salutari'. I progetti pervenuti per l'edizione di quest'anno sono
stati 257. Hanno partecipato 19 regioni, con progetti realizzati
in prevalenza (43,2%) da strutture del territorio come distretti,
dipartimenti prevenzione, strutture residenziali e
semi-residenziali, e destinati a persone in situazione di
fragilita': persone con patologie croniche o rare (24%), anziani
(20%), persone con disabilita' (13%), adolescenti (11%), donne
(10%), persone con problemi di dipendenza (9%), bambini (8%),
migranti (5%). Tutti i progetti sono visionabili sul sito
www.cittadinanzattiva.it.(SEGUE)
  (Cds/ Dire)
11:13 12-04-18

NNNN


ZCZC
DIR0227 3 SAL  0 RR1 N/WEL / DIR /TXT 

SANITÀ. PREMIO 'ANDREA ALESINI', RICONOSCIMENTI A 6 OSPEDALI -2-


(DIRE) Roma, 12 apr. - "A 40 anni dall'istituzione del Servizio
sanitario nazionale- ha commentato Tonino Aceti, coordinatore
nazionale di Cittadinanzattiva- i numerosi progetti giunti da
tutta Italia sono una gran bella notizia per la salute dei
cittadini e per quella del nostro Ssn. Le buone pratiche che
premiamo oggi ci dicono chiaramente che 'si puo' fare', si
possono dare risposte concrete ai problemi reali con i quali si
misurano i cittadini e alle sfide che ha davanti a se' il nostro
servizio sanitario. Il merito va ai tanti professionisti
impegnati nel Servizio sanitario e alle organizzazioni civiche
che rappresentano un valore sul quale e' bene ritornare ad
investire seriamente".
   Secondo Aceti, i progetti vincitori dimostrano che "si puo'
garantire equita' di accesso alle cure anche nelle aree interne
del nostro Paese- ha proseguito- razionalizzando veramente
l'offerta ospedaliera e avvicinando i servizi alle persone
attraverso politiche innovative del personale sanitario. Si
possono ammodernare i percorsi di presa in carico delle persone
con malattia cronica, si puo' semplificare la burocrazia inutile
facendo girare le informazioni anziche' le persone. I servizi
sanitari e gli ospedali possono diventare punti di riferimento
per le comunita', luoghi di cultura, cura e promozione della
salute".
   È in corso un cambiamento, quindi, che "va sostenuto, dei
professionisti e dei servizi, che mette in evidenza la loro
capacita' di innovarsi e rimettersi in gioco. Tutto questo e' la
prova provata che il Servizio sanitario nazionale e' una scelta
che merita di essere riconfermata e su cui investire", ha infine
concluso il coordinatore nazionale di Cittadinanzattiva.
  (Cds/ Dire)
11:13 12-04-18

NNNN