+T -T


Aborto, Fraccaro: Igv diminuite. 194 efficace anche in prevenzione

mercoledì 17 ottobre 2018



ZCZC
PN_20181017_00764
4 cro gn00 XFLA

Aborto, Fraccaro: Igv diminuite. 194 efficace anche in prevenzione
Ma carenze risorse umane ed economiche nei consultori

Roma, 17 ott. (askanews) - ""I dati presentati nell'ultima
Relazione sull'attuazione della legge 194/1978, relativi all'anno
2016, confermano un decremento delle Interruzioni Volontarie di
Gravidanza (IVG) del 3.1% rispetto all'anno precedente. Se si
considera l'intero arco temporale dall'entrata in vigore della
legge 194, si potrà facilmente desumere che gli aborti, in
Italia, sono più che dimezzati (233.976 le IVG nel 1983, 102.760
nel 2013, e 84.926 nel 2016).
Se ci si sofferma, inoltre, sui dati relativi ai colloqui pre-IVG
effettuati presso i consultori familiari (57.626) e ai documenti
rilasciati dai consultori familiari per poter prenotare le IVG
(38.293), si ha la prova che la legge è notevolmente efficace
anche nella sua parte preventiva"". Lo ha detto il ministro per i
Rapporti con il Parlamento, Riccardo Fraccaro, rispondendo nel
corso del quetion time alla Camera a interrogazioni rivolte al
ministro della Salute.""Tuttavia, riguardo l'attività dei Consultori
familiari (CF) - ha
precisato - è necessario segnalare che, sebbene essi siano stati
opportunamente delineati nel nostro Paese come strutture
caratterizzate da massima accessibilità e da un rapporto
informale tra operatori e utenti, in molte realtà essi presentano
una carenza di risorse, sia umane che economiche.
Si deve ricordare, al riguardo, che l'organizzazione della rete
consultoriale dipende esclusivamente dalle regioni, che in questi
anni hanno sviluppato modelli anche molto differenti tra loro,
soprattutto per quanto riguarda l'integrazione
ospedale-territorio.
Proprio al fine di avere un quadro aggiornato della rete dei
Consultori familiari, il Ministero della Salute ha promosso, e
finanziato, una specifica azione finalizzata all'aggiornamento
della mappatura dei CF e all'analisi delle attività da essi posta
in essere"".
""Dal quadro così acquisito - ha ragionato il ministro - si
evince che sarebbe opportuno implementare strategie per la
procreazione cosciente e responsabile, attraverso programmi di
educazione alla salute nelle scuole, nei luoghi di aggregazione
giovanile, nella popolazione generale, privilegiando
l'integrazione della rete dei servizi.
Proprio a tal fine, nell'ambito di un protocollo d'intesa
sottoscritto tra il Ministero della salute e il MIUR, è stata
definita una proposta di Linee guida nazionali per l'educazione
all'affettività, sessualità e salute riproduttiva nelle scuole,
che devono ancora essere adottate ufficialmente"".

Mpd

17-ott-18 15:43
"

NNNN