SANITÀ. RADIAZIONE VENTURI, LA LEGA ATTACCA: ORA DEVE DIMETTERSI

sabato 1 dicembre 2018



ZCZC
DIR0530 3 POL  0 RR1 R/EMR / BOL /TXT  

"ENNESIMO FALLIMENTO GIUNTA EMILIA-R., INCAPACE A CONFRONTARSI".

(DIRE) Bologna, 1 dic. - Si scatena subito la bagarre politica
per la radiazione decisa dall'Ordine dei medici di Bologna ai
danni dell'assessore regionale alla Sanita', Sergio Venturi. Il
gruppo della Lega in viale Aldo Moro chiede le dimissioni di
Venturi e parla di "ennesimo fallimento di questa Giunta
regionale, incapace di confrontarsi con chiunque, in primis con
il mondo della sanita'". Secondo il Carroccio, dunque, "vien da
se' che, sotto il profilo dell'opportunita' politica e per il
buon nome della Regione Emilia-Romagna, ora l'assessore deve fare
un passo indietro e dimettersi". Secondo i leghisti, oltretutto,
"le ragioni che hanno portato alla radiazione di Venturi sono
soltanto la punta di un iceberg. Siamo intenzionati a portare in
superficie tutte le problematiche che affliggono questo settore,
perche' in ballo c'e' la salute dei cittadini".
   Il capogruppo del Carroccio, Alan Fabbri, ricorda che "piu' di
una volta abbiamo messo in guardia la Giunta circa
l'inopportunita' di uno scontro tra istituzioni e medici, cosi'
come e' da sempre risultato inopportuno creare una
contrapposizione cosi' dura tra medici e infermieri, che per il
bene del Servizio sanitario regionale avrebbero dovuto invece
lavorare serenamente in sinergia. L'incapacita' di dialogare
della Giunta Regionale invece non ha fatto altro che esasperare
il dibattito e oggi ne raccogliamo i frutti con questo epilogo
paradossale". (SEGUE)
  (San/ Dire)
14:37 01-12-18

NNNN
ZCZC
DIR0531 3 POL  0 RR1 R/EMR / BOL /TXT  

SANITÀ. RADIAZIONE VENTURI, LA LEGA ATTACCA: ORA DEVE DIMETTERSI -2-


(DIRE) Bologna, 1 dic. - La gestione delle emergenze, rincarano
gli altri consiglieri regionali leghisti, "e' un tema
particolarmente delicato che rischiava di esplodere gia' da
tempo, ma che tutti hanno ignorato fino ad oggi. Basti pensare
alle tante lacune nel settore che spesso hanno portato allo
scontro tra medici e infermieri, vittime di un sistema
confusionario, dove i mezzi e gli operatori sanitari scarseggiano
non garantendo in molti casi gli standard dettati dalle
normative". Secondo il Carroccio, infatti, "e' proprio cercando
di mettere delle pezze tramite protocolli non sempre condivisi
dalle categorie professionali coinvolte, che si creano queste
lotte intestine, che non fanno bene al Servizio sanitario
regionale e di conseguenza a tutti i cittadini".
   La radiazione di Venturi diventa un caso anche in Comune a
Bologna. "Portero' la questione in Consiglio comunale- annuncia
la leghista Mirka Cocconcelli- perche' a mio avviso le diverse
professioni interessate hanno obblighi di complementarieta' e di
reciprocita' e le diverse professioni hanno problemi comuni e
interessi comuni sulla base dei quali e' possibile modulare
alleanze riformatrici".
  (San/ Dire)
14:37 01-12-18

NNNN