+T -T


FARMACI: MINISTERO, DARE IMPULSO A GARE SU BASE CONCORRENZA

lunedì 10 dicembre 2018

ZCZC
ADN0846 7 ECO 0 ADN ECO NAZ

      Roma, 10 dic. (AdnKronos Salute) - "Nell''ambito degli acquisti
diretti, si registra ancora una quota troppo bassa di acquisiti in
regime di concorrenza, nonché una variabilità significativa tra le
varie Regioni". A tal proposito, "l''Agenzia italiana del farmaco
(Aifa) assicura con tempestività e con tempi definiti il supporto alle
Regioni con riferimento alla richiesta di parere su equivalenza
terapeutica tra medicinali contenenti diversi principi attivi al fine
di consentire il corretto svolgimento delle procedure di
approvvigionamento dei farmaci in esame". Lo prevede il documento di
indirizzo sulla nuova governance farmaceutica, presentato oggi al
ministero della Salute.
      "In considerazione delle opportunità presentate nel settore e
dell''importanza di tale tipologia di farmaci nelle cure - si legge nel
testo - Aifa svolge un''attività continua di revisione delle possibili
categorie di farmaci da considerarsi terapeuticamente equivalenti.
Tale attività appare essenziale nel supportare le singole aziende
sanitarie nella contrattazione con le aziende fornitrici con
riferimento all''acquisto di farmaci terapeuticamente equivalenti,
anche al fine di consentire di effettuare gare a livello
sovraregionale/regionale/locale. L''Aifa - conclude il documento -
promuove la condivisione e la messa a fattor comune delle esperienze
regionali".
      Nel report si affronta anche l''argomento brevetti: "Il ministero dello
Sviluppo economico garantisce la disponibilità di informazioni
aggiornate sulle date di scadenza brevettuale dei farmaci coperti da
brevetto, rilevante per l''avvio delle attività finalizzate
all''immissione in commercio dei farmaci generici e biosimilari, e per
consentire l''effettiva commercializzazione contestualmente alla
scadenza brevettuale. La certezza delle informazioni potrebbe
contribuire alla riduzione sensibile del contenzioso sulla materia. E''
inoltre necessario condurre approfondimenti, con il supporto dei
competenti uffici tecnici delle diverse amministrazioni coinvolte, al
fine di esaminare la tematica dei ''brevetti di processo'' o ''brevetti
d''uso'' frequentemente citati dalle aziende farmaceutiche in fase di
espletamento delle gare da parte delle centrali di acquisto regionali
o in fase di predisposizione delle cosiddette ''liste di trasparenza''".
      (Bdc/AdnKronos)
ISSN 2465 - 1222
10-DIC-18 16:02
NNNN