SANITÀ. OLIVERIO: IMPUGNEREMO NOMINA NUOVO COMMISSARIO IN CALABRIA "CORTE COSTITUZIONALE HA EVIDENZIATO ANOMALIE SUI COMMISSARIAMENTI"

giovedì 13 dicembre 2018



ZCZC
DIR0517 3 SAL  0 RR1 N/POL / DIR /TXT 

(DIRE) Reggio Calabria, 13 dic. - "Il tavolo interministeriale
dello scorso 15 novembre, nel fare la verifica sulla gestione
della sanita' in Calabria, ha riconfermato uno squilibrio che si
aggira intorno ai 150 milioni di euro. Non si puo' prescindere
dai dati. Come anche per i livelli essenziali di assistenza che
permangano sotto la soglia minima, e' aumentata la mobilita'
passiva che al 31 dicembre del 2017 ha registrato una spesa di
320 milioni di euro, dopo un periodo lunghissimo di
commissariamento. Non ho mai fatto un problema di persona, ma di
fallimento dell'istituto del commissario". Cosi' all'agenzia Dire
il presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, in merito
al provvedimento del governo Conte che ha nominato, nei giorni
scorsi, il nuovo commissario ad acta per il piano di rientro dal
deficit sanitario calabrese, in sostituzione di Massimo Scura,
nella persona del generale dei Carabinieri, Saverio Cotticelli,
affiancandolo ad un sub commissario, Thomas Schael.
   "Lo scorso 16 novembre - ha aggiunto Oliverio - e' stata
pubblicata una sentenza della Corte Costituzionale in relazione
ad un ricorso del governo avverso una legge regionale della
Campania. Nelle motivazioni e' richiamata questa anomalia, la
Campania ha una situazione analoga alla nostra, del protrarsi
oltre misura di una gestione commissariale senza aver realizzato
gli obiettivi dell'equilibrio di bilancio, dei lea, per i quali
il commissariamento e' stato attivato".
   "Ci riserveremo, come giunta regionale, di adire alle vie
legali per impugnare alla Corte Costituzionale il provvedimento
del governo. Ne ho parlato anche con il presidente della Regione
Molise oggetto di un atto analogo". "Ne discuteremo anche in sede
di Conferenza delle Regioni - ha concluso Oliverio - con una
iniziativa contro il provvedimento, annunciato, sulla
incompatibilita' del commissariamento con le funzioni di
presidente di Regione".
  (Mav/Dire)
12:41 13-12-18

NNNN