SANITÀ. SUPERTICKET, EMILIA-R: "NOI ESEMPIO", E INCASSA 7,5 MLN BONACCINI-VENTURI: GRAZIE GRILLO, RISORSE IN PIU' PER MIGLIORARE.

giovedì 13 dicembre 2018


ZCZC
DIR1707 3 SAL  0 RR1 R/EMR / BOL /TXT 

(DIRE) Bologna, 13 dic. - "Ringraziamo la ministra Grillo per
aver apprezzato il nostro provvedimento e per averlo indicato
come esempio per le altre Regioni". Cosi' il presidente
dell'Emilia-Romagna Stefano Bonaccini e il suo assessore alla
Sanita' Sergio Venturi 'incassano' la decisione del Governo di
abolire il superticket, misura che portera' nella casse di viale
Aldo Moro poco meno di 7,5 milioni di euro come quota per
realizzare l'intervento. L'intesa e' stata raggiunta oggi a Roma
dalla Conferenza delle Regioni, che ha dato il via libera al
decreto sul Fondo previsto dal Governo per questo scopo. "Noi in
Emilia-Romagna- affermano Bonaccini Venturi- abbiamo gia'
stabilito di eliminare dal primo gennaio 2019 non solo il
superticket su farmaci, visite ed esami per redditi fino ai
100.000 euro, ma anche il ticket base sulle prime visite per le
famiglie con almeno due figli a carico. E lo facciamo con un
provvedimento interamente coperto da fondi regionali. Ora, questi
7,450 milioni in arrivo dal Governo ci consentiranno di liberare
altrettante risorse, che reinvestiremo in sanita', per rafforzare
ulteriormente il nostro servizio pubblico e universalistico".
   "Sicuramente l'intesa raggiunta oggi- concludono presidente e
assessore- fornisce alle Regioni uno stimolo e un supporto
concreto per andare verso la riduzione o, ancor meglio,
l'eliminazione del superticket, seguendo la strada che noi
abbiamo gia' intrapreso".
  (Bil/ Dire)
17:01 13-12-18

NNNN