SANITA'': D''AMATO, ''PATTO SALUTE DEVE RAPPRESENTARE REALE CAMBIAMENTO ROTTA''

mercoledì 23 gennaio 2019



ZCZC
ADN1142 7 CRO 0 ADN CRO RLA

       =

      ''Chiediamo a ministro confronto, di fronte a forzature nessuna
intesa''
      Roma, 23 gen. (AdnKronos) - ''''Il nuovo Patto per la Salute, che
ricordo va ratificato con un''intesa che deve vedere l''unanimità tra le
Regioni, deve rappresentare un reale cambiamento di rotta. Dopo il
decennio del risanamento che ha portato tutte le Regioni in
sostanziale equilibrio finanziario una volta contabilizzate le entrate
fiscali regionali come riportato dalla stessa Corte dei Conti
nell''ultimo rapporto sul coordinamento della finanza pubblica, deve
essere il momento dello sviluppo e della riduzione delle
diseguaglianze''''. Lo dichiara in una nota l''Assessore alla Sanità e
l''Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D''Amato a
margine della riunione degli assessori regionali convocata sul Patto
della Salute.
      ''''In questo decennio -prosegue- vi è stato un costante definanziamento
del sistema sanitario nazionale, finanziato in misura sempre minore
rispetto alla crescita del Pil. Le risorse previste per il 2019 non
raggiungono nemmeno la soglia di quelle previste dal precedente Patto
per la salute. Ossia dopo quattro anni siamo tornati al punto di
partenza. Alle Regioni si chiede di fare di più con risorse invariate.
Oggi per l''assistenza sanitaria pubblica secondo i dati Ocse riportati
nel Referto al Parlamento sulla gestione finanziaria dei servizi
regionali della Corte dei Conti, per ogni cittadino italiano spendiamo
1.849 euro, il 36% in meno della Francia (2.886 euro) e il 49% in meno
della Germania (3.635 euro)''''.
      ''''E'' evidente che bisogna cambiare rotta e se effettivamente il
sistema sanitario deve essere un driver per lo sviluppo e il benessere
del Paese, deve essere adeguatamente sostenuto e anche le regole della
governance vanno stabilite insieme nel Patto -conclude D''Amato- Al
Ministro Grillo chiediamo un confronto leale senza forzature di fronte
alle quali non accorderemo alcuna intesa''''.
      (Toa/AdnKronos)
ISSN 2465 - 1222
23-GEN-19 17:07
NNNN