+T -T


--SANITÀ. GRILLO: NEL LAZIO DISAVANZO DI 110 MLN E SERVIZI NON ADEGUATI "CONTI NON IN EQUILIBRIO, USCITA DA COMMISSARIAMENTO NON SARÀ IMMEDIATA"

venerdì 1 febbraio 2019


ZCZC
DIR2454 3 SAL  0 RR1 R/LAZ / ROM /TXT 

 

(DIRE) Roma, 1 feb. - "Da cittadina e da ministro della Salute
oggi ho voluto toccare con mano la qualita' in emergenza del
Pronto soccorso con piu' alto numero di accessi della Capitale e,
onestamente, mi e' sembrato che ci sia ancora tanto da lavorare.
Al netto della grande abnegazione e della qualita' di tutto il
personale sanitario impegnato giorno e notte in corsia, al quale
dobbiamo continuare a dire grazie, non credo di poter essere
fiduciosa rispetto a un'uscita imminente dal commissariamento
della Regione Lazio per la sanita'". Cosi' in una nota il
ministro della Salute, Giulia Grillo.
   "In ogni caso voglio ricordare a tutti che le valutazioni
tecniche sul commissariamento e sul piano di rientro del Lazio
non spettano ne' a me ne' al presidente Zingaretti, ma ai tavoli
tecnici del ministero della Salute e del ministero dell'Economia.
Sinceramente se guardo le valutazioni dell'ultimo tavolo di
verifica di novembre e le criticita' rilevate in tale occasione,
ho serie difficolta' a condividere l'ottimismo del governatore
del Lazio. Solo per citare un numero, il commissario Zingaretti
si era impegnato a portare i conti in equilibrio e invece risulta
ancora un disavanzo di 110 milioni di euro. Ma in realta'-
conclude Grillo- sono piu' preoccupata per la qualita' dei
servizi sanitari che ancora stentano a decollare, a tutto danno
dei cittadini del Lazio".
  (Com/Ekp/ Dire)
20:18 01-02-19

NNNN