Patto Salute, passi avanti nella discussione Governo-Regioni

mercoledì 27 febbraio 2019



ZCZC1399/SX4
XSP15999_SX4_QBXI
R POL S04 QBXI

Saitta (Commissione Salute), trovata disponibilità dal ministro
   (ANSA) - ROMA, 27 FEB - Il finanziamento della sanità
pubblica e il rapporto tra Stato e Regioni: sono i due
principali argomenti affrontati oggi nel nuovo incontro tra il
ministro della Salute Giulia Grillo e i rappresentanti delle
Regioni, alle prese con la stesura del nuovo Patto per la
Salute. "Su parecchi punti oggi esposti abbiamo trovato la
disponibilità da parte del ministro a venirci incontro", spiega
all'ANSA Antonio Saitta, assessore alla Sanità della Regione
Piemonte e coordinatore della commissione Salute della
Conferenza delle Regioni.
   Il nuovo Patto per la Salute, sottolinea Saitta, "dovrà avere
l'ambizione di non guardare solo al presente ma anche al
futuro". Da questo punto di vista "era importante per le Regioni
trovare un accordo su alcuni principi di fondo, contenuti in un
documento che abbiamo discusso oggi, ma già anticipato nei
giorni scorsi". Un documento, precisa, che tocca soprattutto due
nodi: "il delicato tema del finanziamento del Servizio Sanitario
Nazionale, che non è oggi sufficiente agli obiettivi di salute,
e il rapporto tra Stato e Regioni, da impostare secondo un ruolo
di coordinamento, e non invasivo, da parte del Governo".
   Gli incontri proseguiranno nei prossimi giorni. "Dobbiamo ora
arrivare a un documento con obiettivi condivisi e poi partire
con il lavoro dei tavoli tematici". I tempi di consegna per il
Patto per la Salute previsti, ovvero il 31 marzo, "potrebbero
slittare, ma d'altronde - conclude - le questioni sono talmente
importanti che una settimana in più o in meno non farebbero la
differenza".(ANSA).

     YQX-PG
27-FEB-19 20:21 NNN