+T -T


Cure del dolore,gli infermieri chiedono pieno coinvolgimento

giovedì 14 marzo 2019


ZCZC5083/SXB
XSP01351_SXB_QBXB
R CRO S0B QBXB

(v."Cura del dolore, 4 pazienti su 10 .... ", delle 13.31)
   (ANSA) - ROMA, 14 MAR - "Gli infermieri sanno ascoltare e
aiutare i pazienti, dal punto di vista sia clinico che emotivo.
Anche e soprattutto in momenti di grave criticità". Ma chiedono
di essere "più coinvolti nell'attuazione della legge che
garantisce a tutti i cittadini una adeguata terapia del dolore".
E' quanto spiegato oggi da Ausilia Pulimeno, vicepresidente
Federazione Nazionale delle Professioni Infermieristiche
(Fnopi), intervenendo al convegno organizzato oggi dalla la
Fondazione Gigi Ghirotti, in collaborazione con la Conferenza
delle Regioni.
   La legge 38 del 2010 "in materia di accesso alle cure
palliative e alla terapia del dolore ha individuato gli
infermieri tra le figure professionali con specifiche competenze
ed esperienza in quest'ambito", sottolinea Pulimeno. D'altro
canto, lo stesso Codice prescrive a ogni professionista "di
attivarsi per prevenire e contrastare il dolore e alleviare la
sofferenza". Tuttavia, vista l'ancora scarsa conoscenza della
legge, "gli infermieri chiedono di essere messi in condizioni di
esigere a tutela della popolazione il rispetto della norma". Per
farlo ritengono essenziali alcuni punti, come "la valorizzazione
del lavoro in team multiprofessionali", "il pieno rispetto
dell'autonomia e dei valori della persona malata" e l'adozione
di una visione ampia del "prendersi cura", che superi il
concetto di intervento terapeutico per riferirsi in generale al
"miglioramento della qualità della vita del malato", fino
all'ultimo istante di vita. (ANSA).

     YQX-BG
14-MAR-19 18:22 NNN