VACCINI, RELATRICE: INVIO DATI REGIONALI DA 2020. COMMISSARIO PER INADEMPIENTI

giovedì 14 marzo 2019


PPA0034 1  PEC NG01 997 ITA0034

(Public Policy) - Roma, 14 mar - Le Regioni e le Province autonome di
Trento e di Bolzano dovranno iniziare a far confluire i dati
nell'Anagrafe vaccinale nazionale a partire dal 2020.  Lo prevede un
emendamento al ddl Vaccini, depositato dalla relatrice Maria
Castellone, in commissione Igiene e sanità al Senato.

Un altro emendamento prevede che nell'eventualità in cui una Regione
o una Provincia autonoma non ottemperi all'obbligo di trasmissione
dei dati, il ministro della Salute assegna alla Regione o alla
Provincia autonoma inadempiente un congruo termine, non inferiore a
trenta giorni, per istituire l'Anagrafe vaccinale regionale e
trasmettere all'Anagrafe vaccinale nazionale i dati. "Decorso tale
termine, sentito il presidente della Giunta della regione o della
provincia autonoma interessata, con proprio decreto - si legge
nell'emendamento - il ministro della Salute nomina un apposito
commissario ad acta che provvede agli adempimenti necessari".


(Public Policy)

@PPolicy_News

NAF
141058 mar 2019