Riforma scuola: rispettare accordi istituzionali

giovedì 29 settembre 2005


Riforma scuola: rispettare accordi istituzionali

“Pur rispettando la decisione della Commissione Istruzione pubblica del Senato – ha dichiarato il Presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani, che ha espresso il suo parere sulla riforma del secondo ciclo del sistema educativo di istruzione e formazione - è indispensabile richiamare l’attenzione del Governo al rispetto degli accordi istituzionali che su tale materia sono stati sanciti nella Conferenza Unificata del 15 settembre. Lo slittamento della sperimentazione dei nuovi ordinamenti previsti dal decreto rappresenta uno dei punti cardine di quegli accordi, che quindi vanno rispettati.

Le famiglie e gli operatori della scuola hanno bisogno di certezze e le Regioni e gli Enti locali – ha concluso Errani - debbono poter contare su corretti rapporti istituzionali”.

 

 N. 594 - 29 Settembre 2005