Conferenza Regioni DOC 26/01/06: tirocini formativi per extracomunitari

mercoledì 1 febbraio 2006


Conferenza Regioni DOC 26/01/06: tirocini formativi per extracomunitari

(regioni.it) La Conferenza delle Regioni ha approvato nella seduta del 26 gennaio un documento relativo a: “schema di decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’interno e con il Ministro dell’istruzione, università e ricerca, recante disposizioni in materia di tirocini formativi e di orientamento di cittadini extracomunitari, di cui all’articolo 8 del decreto 25 marzo 1998, n. 142, dell’articolo 27, comma 1, lett. f) del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286 e dell’articolo 40 del decreto del Presidente della Repubblica 31 agosto 1999, n. 394”  Punto 17) o.d.g. Conferenza Stato-Regioni
La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, esprime parere favorevole sullo schema di decreto condizionato all’accoglimento dei seguenti emendamenti:

·                                 all’articolo 1, comma 1

sostituire le parole “il decreto ministeriale 25 marzo 1998 n. 142” con le parole “la normativa nazionale e regionale”;

·                                 all’articolo 2, comma 1

eliminare le parole “fatte salve le competenze regionali in materia” e inserire dopo la parola “integralmente” le parole “la normativa regionale vigente in materia di tirocini formativi e di orientamento o, in difetto,

·                                 all’articolo 3, comma 2

eliminare il periodo da “redatti” a “decreto” ed eliminare dall’ultimo periodo le parole “le Regioni

·                                 all’articolo 3, comma 3

riformulare il comma 3 come segue:

“Il progetto di tirocinio, redatto in conformità alla disciplina regionale vigente o, in difetto, a quella contenuta nel decreto ministeriale 25 marzo 1998 n. 142, è vistato dall’autorità competente ai sensi dei singoli ordinamenti regionali ed è presentato alla Rappresentanza diplomatica o consolare ai fini del rilascio del visto di ingresso.”

·                                 all’articolo 3, comma 4

riformulare il comma come segue:

“Il soggetto promotore, qualora l’inizio effettivo del tirocinio fosse variato rispetto a quanto previsto nel progetto formativo ed orientativo inviato ai sensi della disciplina regionale vigente o, in difetto, dell’art. 5 del decreto interministeriale n. 142/1998, o nel caso di rinuncia del tirocinante, ne da comunicazione ai soggetti ai quali ha in precedenza inviato copia della convenzione e del progetto di tirocinio. Restano ferme le altre comunicazioni previste in relazione ai cittadini non appartenenti all’Unione Europea.”

·                                 all’articolo 4, comma 3 della bozza di convenzione (allegato 1)

sostituire il comma come segue:

“Il progetto di tirocinio vistato dall’Autorità competente ai sensi dei singoli ordinamenti regionali sarà presentato, a cura del soggetto promotore, alla rappresentanza diplomatica o consolare ai fini del rilascio del visto di ingresso. Il soggetto promotore, qualora l’inizio effettivo del tirocinio fosse variato rispetto a quanto previsto nel progetto formativo ed orientativo inviato ai sensi dell’art. 5 del decreto interministeriale n. 142/1998, o nel caso di rinuncia del tirocinante, ne da comunicazione ai soggetti ai quali ha in precedenza inviato copia della convenzione e del progetto di tirocinio”

·                                 all’articolo 4 della bozza di convenzione (allegato 1)

inserire il seguente comma 5:

“Il soggetto ospitante è tenuto ad inviare alla suddetta autorità competente entro 60 giorni  dalla conclusione dell’iter formativo una relazione finale sull’andamento e sull’esito tirocinio realizzato”

Roma 26 gennaio 2006

N. 663 - 31 Gennaio 2006