LAVORO. POLETTI: STABILIZZARE PROGETTO 'GARANZIA GIOVANI'

lunedì 30 giugno 2014


ZCZC DRS0034 3 LAV  0 DRS / WLF 

 

(DIRE) Rimini, 30 giu. - "Stiamo lavorando a sviluppare l'attivita' sul programma 'Garanzia giovani'". A Rimini per un convegno organizzato dall'Ordine dei dottori commercialisti, il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, fa il punto con la stampa sulle politiche occupazionali per i giovani, annunciando che sono oltre 100 mila quelli registrati al programma "Garanzia giovani" e che hanno dunque scelto di non avere un "atteggiamento passivo".    "Un altro dato importante- aggiunge- e' la dichiarazione di interesse e disponibilita' da parte delle aziende. Siamo partiti piano. Non era mai stato fatto prima. La prima settimana abbiamo avuto 500 opportunita' di proposte, la seconda tre mila. E' un bel segno: 3.500 giovani potranno avere un'opportunita'". Il governo, prosegue il titolare del Lavoro, lavora "intensamente con l'obiettivo preciso di ottenere a livello europeo la stabilizzazione nel tempo del progetto 'Garanzia giovani"', ora previsto per due anni, 2014 e 2015. "E' uno degli obiettivi della presidenza italiana sul versante del lavoro". Accanto alla volonta' di rendere l'intervento "strutturale", il governo e' impegnato per "fare partire l'alternanza scuola lavoro. Abbiamo approvato un decreto che la rende possibile. Da settembre le scuole italiane, le quarte e quinte superiori, potranno convenire con le imprese la possibilita' di fare periodi di apprendistato. Un elemento essenziale che ci consente di puntare a una relzione piu' forte tra giovani e lavoro". Infine c'e' la "delega sul lavoro. La stiamo portando in Senato, in settimana si cominceranno a discutere gli emendamenti" e l'obiettivo e' l'approvazione delle delega "entro l'anno. Poi "prepareremo i decreti ed entreremo nel merito, ridefinendo gli ammortizzatori sociali, con la riforma dei contratti di lavoro e l'Agenzia nazionale dell'impiego che e' un elemento fondamentale, un'infrastruttura indispensabile per passare da una logica generale di politiche passive a una mista".   (Som/ Dire) 13:44 30-06-14

NNNN

NNNN