Giovani: Grieco, valorizzare formazione professionale in Ue

mercoledì 20 novembre 2019


ZCZC7690/SXR
OBX96136_SXR_QBXX
R REG S57 QBXX


   (ANSA) - BRUXELLES, 20 NOV - "L'emergenza", soprattutto
italiana, legata alla formazione professionale, "che spesso
viene considerata di 'serie B'", e la fuga dei giovani cervelli.
Sono le due principali priorità su cui si concentrerà il lavoro
della Regione Toscana nei prossimi mesi, supportata dalla rete
Earlall, che riunisce 13 regioni europee attorno al tema della
formazione professionale. "In Italia abbiamo il paradosso di
avere da un lato un alto tasso di disoccupazione, soprattutto
giovanile, e dall'altro imprese che non trovano le
professionalità di cui hanno bisogno", ha dichiarato l'assessore
al lavoro della Regione Toscana, Cristina Grieco, che a
Bruxelles ha partecipato all'assemblea generale di Earlall e ha
avuto una serie d'incontri istituzionali.
  Altro tema al centro delle discussioni è stata la "formazione
permanente, sia per rimanere nel mercato del lavoro, sia per
esercitare in maniera attiva e consapevole il diritto di
cittadinanza", ha spiegato Grieco, che è anche coordinatrice
della commissione Lavoro della Conferenza delle Regioni.
Earlall, di cui la Toscana è uno dei soci fondatori, "può avere
una funzione di stimolo verso i governi centrali - ha continuato
- e può indirizzare l'uso di fondi europei verso le nostre
priorità. Mi auguro che altre regioni italiane possano presto
unirsi". Tra le azioni chiave attribuite dalla rete c'è anche un
documento strategico sulla fuga dei cervelli da sottoporre al
Comitato Ue delle Regioni.(ANSA).

     ZMM
20-NOV-19 17:23 NNN