Tirreno Power: Burlando,domani chiediamo risposte definitive

martedì 24 febbraio 2015



ZCZC3073/SXR
OGE23975_SXR_QBXW
R CRO S56 QBXW

A nuovo incontro presso presidenza del Consiglio
   (ANSA) -  GENOVA, 24 FEB - Al tavolo che si riunirà
nuovamente domani presso la presidenza del Consiglio su Tirreno
Power la regione Liguria chiederà "risposte definitive a domande
molto semplici". Lo ha detto il presidente della regione Claudio
Burlando che domani sarà all'appuntamento con l'assessore allo
sviluppo economico Renzo Guccinelli e con Gabriella Minervini.
"E' ovvio che nulla può essere fatto se non nel pieno rispetto
delle norme ambientali e della salvaguardia della salute", ha
osservato Burlando. "Se è possibile avviare un percorso che
tenga insieme produzione, salute e rispetto delle norme
ambientali credo che l'iniziativa potrà ripartire, altrimenti è
chiaro che bisognerà arrendersi", ha affermato il governatore
ligure, spiegando di aspettarsi "una risposta anche dopo vicende
così complicate con evidenze tecniche così diverse fra loro".
"Poi - ha aggiunto - rimane la questione del sequestro che
attiene ad un altro organo Stato, che rispettosamente assumerà
le sue decisione e noi non potremo che prenderne atto". "Ma
l'importante e' se il governo finalmente nelle sue varie
articolazioni, Salute, Mise e Ambiente, Regione, Provincia, le
istituzioni comunali, azienda e sindacato convergono su una
ipotesi unitaria se sia possibile o meno questo intervento - ha
sottolineato Burlando - perche' e' chiaro che questa lunghissima
agonia per i lavoratori interni ma anche dell'indotto è
veramente pesante per tante famiglie che non sanno quale è il
loro destino". (ANSA).

     CLG
24-FEB-15 13:42 NNN